Monthly Archive:: aprile 2011

Essere un Venditore Vincente ti salverà dalla Crisi finanziaria e dalla povertà.

La situazione economica attuale per la maggioranza delle persone non è delle più rosee, è inutile nascondere la testa sotto la sabbia. Per alcune persone invece la cosiddetta “crisi” non sembra essere mai giunta e continuano a prosperare e ad aumentare i propri guadagni mese dopo mese, anno dopo anno.

Chi oggi è in difficoltà segue quasi sicuramente una regola traditrice che ha imparato dai propri genitori o dagli amici: “Vai a scuola, trovati un lavoro sicuro in una buona azienda, indebitati tutta la vita per comprare casa che è il tuo investimento più importante e risparmia qualcosa tutti i mesi.”

Analizziamola punto per punto:

Continua a leggere!

Come sopravvivere ai clienti che “strizzano le palle” ai tuoi prezzi.

Dopo una lunga trattativa, siamo finalmente giunti al momento di sottoporre il nostro prezzo al cliente. Nonostante un lungo preambolo, spesso anche scritto sotto forma di preventivo, il potenziale acquirente sembra non considerare nemmeno tutto ciò che abbiamo esposto riguardo ai vantaggi, ai benefici, all’affidabilità della nostra azienda e correndo al prezzo ci apostrofa: “Oh cavolo! Non credevo sarebbe stato così caro!”.

Quello che succede dopo, determina in maniera decisiva se otterrai il contratto o meno. Quando dico “ottenere” mi soffermo nel considerare i due lati della medaglia. Quello più ovvio è se il cliente deciderà o meno di fare affari con te. Quello meno ovvio è se la tua azienda accetterà l’offerta al ribasso che ti sottoporrà il cliente. La trattativa potrebbe stallare in un punto nel quale il cliente dice che vuole fare affari con te, ma ad un prezzo inaccettabile per la tua azienda.

Accade la stessa cosa quando sei un mediatore in svariati settori che si occupano di gestire transazioni  tra privati. Un cliente è disposto a fare affari con te, facendo una offerta per il prodotto che proponi, ma il venditore reale non è disposto ad accettare quel prezzo. La medesima cosa capita ai negozianti, quando una richiesta di sconto di un cliente supera la possibilità di rimanere nel margine della profittabilità per il proprio esercizio.

Ti è mai capitata una situazione del genere e ti piacerebbe sapere come uscirne? Se la risposta è affermativa, continua a leggere questo articolo.

Continua a leggere!