Una ricerca denominata Trust in Advertising condotta da Nielsen attraverso 58 paesi rivela uno scioccante risultato:

L’84% dei consumatori afferma di riporre maggiore fiducia nel passaparola rispetto a qualsiasi altra forma di “consiglio per gli acquisti”

Il “passaparola ingegnerizzato” si rivela dunque lo strumento principe per far crescere il proprio volume d’affari nel 2019.

Ed è un’ottima notizia per te visto che …

Frank Merenda rivela nella NUOVA edizione di

VENDITORE VINCENTE

un protocollo segreto composto da ben
39 strategie testate in oltre 57 settori
differenti per trasformare i tuoi clienti in un esercito di venditori indemoniati entusiasti del tuo prodotto, che vanno in giro a venderlo senza chiederti provvigioni in cambio…

Dal parrucchiere più conosciuto di Roma, alla Pizzeria più famosa di Napoli, passando per Facebook, Uber, Paypal, Dropbox e AirBnb… attraverso strumenti sia online, che offline… queste strategie sembrano essere la “salsa segreta” per far crescere qualsiasi tipo di business senza investire un patrimonio per acquisire clienti 4 volte più propensi a comprare da te rispetto ai semplici lead derivanti dalle “solite attività di marketing”…

A ben vedere si tratta di una vera e propria rete vendita che si moltiplica in maniera autonoma, non ti chiede nulla in cambio dei suoi servigi… ma, al contrario, è pronta ad immolarsi in tuo nome per spargere il verbo — e convincere i propri conoscenti a diventare tuoi clienti a loro volta.

Il sogno bagnato di ogni imprenditore.

Lo hanno ben capito aziende del calibro di Facebook, Uber, Paypal, Dropbox e AirBnb, che devono alla strategia dei referral marketing parte del loro successo.

Dropbox ha ottenuto 2,8 milioni di inviti diretti in 15 mesi.
Paypal è cresciuta per anni del 7% al giorno fino al raggiungimento dell’obiettivo di ben 100 milioni di utenti.
AirBnb ha letteralmente raddoppiato la sua lista clienti.
Uber si è espanso in 400 città nel mondo.

La cosa migliore è che non serve essere una Big Company per ottenere risultati straordinari.

È un sogno a cui puoi ambire anche tu.

E può realizzarsi, puoi viverlo ad occhi aperti e sperimentare in ben 39 soluzioni le sensazioni magnifiche che un “effetto valanga” di questo tipo può generare per il tuo conto in banca…

Si tratta in pratica del buon vecchio passaparola.

Però ingegnerizzato.

Adeguatamente stimolato.

Sarai tu a muoverne le fila e gli ingranaggi, come un abile burattinaio che dalla stanza dei bottoni manovra le azioni dei suoi clienti per farne arrivare altri e altri e altri…

Un piano malvagio degno di me vero?

Beh, se mi conosci sono sicuro che stai annuendo e sorridendo in maniera sorniona.

Se invece è la prima volta che ti imbatti su questa pagina lascia che mi presenti…

Mi chiamo Frank Merenda e non sono un pazzo esaltato come forse potresti pensare leggendo queste prime righe…

…sono solo un po’ ossessionato, certo. Dal marketing. Dal far ottenere risultati eclatanti alle mie aziende, ma soprattutto a quelle dei miei studenti. È lì che mi appassiono sul serio e do il meglio di me…

Lascia che ti mostri alcuni esempi…

Non per vantarmi, ci mancherebbe. Ma semplicemente per dimostrarti che so di cosa parlo e che puoi fidarti di me senza perdere il sonno, dal momento che centinaia di imprenditori di successo l’hanno fatto prima di te!

Buongiorno a tutti, volevo condividere con voi la prima trattativa chiusa con il metodo.

Vi premetto è il primo VV, fino ad ora mi ero sciroppato e letto solo risorse gratuite e fatto i Tour.

Il questionario l’ho fatto ieri in aereo verso Roma, quindi potete immaginare quanto sia rudimentale.

Ho cercato di sviluppare tutti i vagoni, durata della trattativa 45 circa…prima volta che non mi ha chiesto sconto, sul budget, zitto e firma del contratto.

Lo ha firmato quasi triste (ahahah) per gli errori che fino ad ora ha fatto e per i soldi che ha buttato con la concorrenza.
Proprio come diceva Frank!

Mi ha ringraziato e nessuno lo aveva mai fatto dopo la firma di un contratto.

Ragazzi una roba impressionante.

GRAZIE FRANK!!!

Francesco Riccio

Nel periodo che ha preceduto il corso ne sono arrivate veramente a centinaia. Roba di due o tre mail al giorno: le uniche mail che non eliminavo dalla mia casella postale.

Ecco, proprio durante questo periodo, circa 3 settimane fa, una sera davanti al PC dopo aver passato la giornata al telefono a vendere, mi arriva l’ennesima mail di Frank.

Copy cazzutissimo, non so se scritto da lui o dai ragazzi del Copy Team, ma fatto sta che ci prende in pieno. Era già qualche giorno che rimuginavo sull’eventuale iscrizione.

Era già qualche giorno che stavo sanguinando perché ogni email bastonava più forte di quella prima, con verità che era difficile ignorare.

Ecco, proprio quella sera la goccia che fa traboccare il vaso, una mail di cui vi copio qui la parte che più mi ha colpito:

Prova a pensare ai complimenti, all’ammirazione e a quel pizzico di invidia e gelosia da parte dei tuoi colleghi e dei tuoi soci, nel vedere che i clienti ti amano e vogliano lavorare solo ed esclusivamente con te.

La fierezza trasparirebbe chiaramente dai tuoi occhi fiduciosi e pieni di autostima. E più difficili e stancanti erano le trattative prima, più sei orgoglioso dei risultati che riesci ad ottenere adesso.

Vendere adesso è così soddisfacente che ti diverte molto più di prima.

Il sistema che hai ottenuto ti rende incredibilmente più sereno, più sicuro di te, e la tensione e l’irrequietezza che ti accompagnavano ad ogni appuntamento si sono trasformate improvvisamente in tranquillità e fiducia.

Finalmente sei LIBERO dal terrore che i clienti che non ti considerino, non ti ascoltino e non ti capiscano.”

Sarebbe un sogno, mi dico, finendo di leggere la mail, e decido: “Domattina presto bonifico”.

E così faccio. Una sensazione di libertà assoluta. La consapevolezza che finalmente, grazie agli strumenti offerti da questo corso, non ci sarà più crisi grande abbastanza da preoccuparmi, non ci saranno più giornate storte ad influire sul fatturato mensile.

Arrivano i materiali pre-corso. Già quelli da soli valgono il prezzo pagato. Me li studio da cima a fondo tutti quanti, prendo appunti, li ristudio nuovamente. Raggiungo grazie a loro il mio record di fatturato mensile nella mia azienda: 106.000 euro, tutti chiusi per telefono. E novembre non è ancora finito.

Finalmente il giorno del Corso, location magnifica, allestita magistralmente. Parafrasando un po’ Frank:
“L’impegno che metti nel tuo Marketing dice ai tuoi clienti quanto ti importa di loro”.
E porca eva, mi sa che a sto Frank gli frega parecchio dei suoi di clienti. Staff vestito a tema, location allestita a tema nei minimi particolari, catering di alta qualità, gadget studiati nei minimi particolari, perfino le bottigliette d’acqua hanno l’etichetta personalizzata per l’evento.

Arrivando al contenuto:
Per farla breve, in quattro giorni, sommando il tutto ai materiali pre-corso (e se sei veramente bravo ai vari altri tour di Frank e ai materiali gratuiti), hai nel cervello una quantità tale di informazioni che vedi il Matrix del Marketing e delle Vendite. Vedi i numerini che scendono, sequenze di 0-1 che compongono tutto ciò che ha a che fare con queste due discipline.

Sono conoscenze che ti garantiscono un vantaggio competitivo enorme rispetto alla concorrenza, che di base fa fatica anche solo a rispondere ad una mail in periodo di ferie qui in Italia.

Gli interventi di Frank, dei suoi allievi di più grande successo, dei suoi collaboratori, di Al e Laura Ries, tutte nozioni ed esempi che ad un prezzo così, sono praticamente regalate.

Tra bonus ed appunti ci vorrà un’eternità a riorganizzare ed implementare il tutto. Tanto di quel materiale che metà basta.

Come utilizzerò queste informazioni?

Semplice: Per guadagnare ancora più di quanto guadagno adesso (e già adesso non saprei come spenderli tutti), per lanciare la mia impresa, per raggiungere l’obiettivo che mi sono prefissato qualche annetto fa, di diventare milionario entro i 30 anni. E ovviamente per poter bonificare di nuovo a Frank che mi sembra il minimo.

Non ci sono scuse che tengano, se ce l’ha fatta un ragazzo di 21 anni, potete farcela pure voi. Certo, ormai se ne riparla tra un’annetto, ma meglio tardi che mai, quello è poco ma sicuro. Oppure continuate a piangervi addosso ed incolpare i clienti che non capiscono, la crisi, e la concorrenza sleale.

Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Leo Agafon

Vorrei portare la mia esperienza a 3 giorni dal corso VVSW.

Sinceramente, seguo Frank da un po’ sui materiali gratuiti, poi copy-vendita, avevo già fatto MM2017 a Vienna, ma la parte del trenino per me era qualcosa di lontano che non sapevo bene cosa fosse.

Ebbene, vi racconto quanto è successo perché sinceramente a me non era mai capitato prima.

Ma adesso “cap’ta e ricap’terà”.

1.Una “nota” agenzia di marketing diretto mi fa la lead generation. Non ne avevo chiuso nemmeno UNO (che pippa al sugo che ero).
2. Faccio una prova qualche settimana fa e mando il paccone (ancora: non era nemmeno fatto troppo bene perché ho capito di aver fatto molti errori dopo che Frank ha spiegato la procedura esatta per farlo all’ultimo VV).
3. Magicamente il contatto si rianima e passiamo da “io che provo a chiamarlo e lui che non risponde” a “lui che cerca me e anche con insistenza” (grazie alla Copy Academy ho colpito sulle leve giuste nel copy della sales che gli ho inviato)
4. Oggi facciamo al telefono la trattativa (dopo il questionario) e cerco di fargli tutto il trenino.

Sicuramente ho sbagliato delle cose, ma sta di fatto che martedì ho l’appuntamento da lui, budget fissato, per firmare contratto.

PS: il contratto è da 40K, non proprio briciole.

Ora capisco meglio “non è la motivazione che ti fa chiudere più vendite, i miei studenti VV sono motivati PERCHÈ vendono di più”.

Grazie Frank.

Francesco Caruccio

Caro Frank,

complimenti per lo straordinario evento: contenuti, modalità di presentazione, profondità nell’affrontare le tematiche ed un’energia profusa da te e dal tuo team in grado di “tenere il palco” per tutto il tempo!

Davvero spettacolare: organizzazione superiore e contenuti ben più pratici dell’ultimo Wobi a cui ho partecipato nel 2015!

E poi Al Ries, un vero gigante da brividi, la testimonianza di Maurizio e ancora molto altro…!

Ed ora inizia lo studio e l’applicazione quotidiana in azienda! E come dico sempre ai miei, avanti: perché abbiamo il diritto ed il dovere di far esplodere le vendite! W Frank!

Leonardo Paganelli Farina

Oggi ho iniziato a spiegare gli ologrammi e a lavorare sul pain alle mie collaboratrici.

Il risultato è stato un +20% di media scontrino. Una delle ultime clienti della giornata (entrata per sbaglio nel mio negozio) mi ha detto dopo qualche minuto di consulenza: “Non c’è bisogno che tu mi dica altro, mi hai convinta.”


E siamo solo al primo giorno. La strada è lunga, ho tanto da studiare e da applicare e spero un giorno di poter passare al “livello successivo”. Ma è sconvolgente come anche un minimo di applicazione dei concetti imparati a VV dia questi risultati.

Ancora grazie!

Veronica Peragine

Finalmente a casa dopo il mio primo VV, sono davvero soddisfatto e sorpreso dalle nozioni apprese, ora spero solo di riuscire con il supporto di tutti ad applicarlo al mio settore che non è differente manco per un ca@@o a tutti gli altri.

Grazie in primis a Gloria che mi ha sopportato è supportato per farmi partecipare, grazie a Frank per le nozioni( è vero che strisci, ma vale la pena).

Grazie a Marco ed a Moreno per aver spiegato a noi comuni mortali alcuni segreti del loro lavoro. Insomma grazie a tutti.

Valerio Pisano

Di ritorno da Lubiana, dopo il mio primo VV e 4 giorni veramente intensi. Una grandissima quantità e qualità di formazione.

Aver visto e sentito Al Ries, un’energia che averne, una lama affilatissima che analizza e sentenzia (Cassazione). Laura e la sua illuminante focalizzazione su posizionamento e visual hammer.

Frank di cui, oltre alla consueta quantità oversize di materiali da applicare, mi ha impressionato la capacità di analisi immediata nel rispondere a domande su qualsiasi argomento da parte di corsisti veramente di “settori diversi” uno dall’altro.

Moreno e Marco con i preziosissimi contenuti tecnici.

Lo staff disponibile, sempre sorridente e gentile, e in particolare il mio tutor Mirco. Le storie emozionanti di successi imprenditoriali di persone che definire in gamba è davvero riduttivo. La conoscenza di corsisti con progetti, sogni e grande determinazione (in bocca al lupo Jack, Silvia, Laura).

Ora tocca a me, si riparte e si va a cominciare una nuova storia; daje!

Ettore Sacerdote

Dopo 4 giorni STRAORDINARI è arrivato il momento di studiare seriamente e mettere in pratica i preziosi insegnamenti ricevuti nei 4 giorni trascorsi a Lubiana !

Sono rimasto veramente colpito da tutti gli STUDENTI AVANZATI che sono saliti sul palco a raccontare la loro esperienza !

COMPLIMENTI: SIETE VERAMENTE GRANDI E SIETE LA DIMOSTRAZIONE PRATICA DI COME SIA POSSIBILE GRAZIE A QUESTO METODO REALIZZARE UN GRANDE PROGETTO PARTENDO IN MOLTI CASI ANCHE DA CONDIZIONI NON TROPPO “FAVOREVOLI” …

Al e Laura Ries hanno dato un contributo pazzesco al corso …

Un GRAZIE SPECIALE a Marco e Moreno che mi hanno fatto veramente capire che cosa significhi essere delle ECCELLENZE ASSOLUTE nel proprio campo !

E poi il più GRANDE GRAZIE al BOSS, Frank Merenda: non capisco da quale pianeta tu sia arrivato, ma certamente so che voglio fare parte delle storie di SUCCESSO di PLANET FRANK !

GRAZIE PER AVERE TRACCIATO QUESTA ROTTA !!!!!

PS: non è che questa cosa di “invadere lo spazio” sia un po’ sfuggita di mano?!?! :P

Sacha Gentili

 [Il TOP della formazione, come sempre del resto]

Fabio ed io siamo dovuti andare via prima per arrivare in tempo all’aeroporto e non abbiamo avuto modo di salutare tutti gli amici VV vecchi e nuovi.

In questi giorni abbiamo conosciuto tanti imprenditori in gamba dai quali abbiamo imparato molto. Abbiamo avuto il privilegio di calcare, ancora una volta, il palco VV e di portare la nostra piccola esperienza, frutto del nostro impegno ma soprattutto degli insegnamenti di un maestro di marketing, di vendita e di vita che non smetteremo mai di ringraziare per l’immensa qualità del suo lavoro.

Torniamo a Roma con tante informazioni nuove da processare, consapevoli che la strada tracciata da Frank è l’unica da percorrere e con la determinazione nel voler applicare immediatamente quanto appreso.

Vi abbracciamo tutti, uno per uno e vi salutiamo con affetto. Ci si vede su Planet Frank.

Riki e Fabio Biancolini

Dopo 4 giorni intensi e pieni di informazioni dal valore inestimabile mi perdonerà il Generale Frank se, invece di complimentarmi con lui, voglio sottolineare l’operato di ogni singolo componente dello Staff.

Siamo soliti dire Frank qua, Frank la …. ma. Ma, c’è Sempre un Cazzo di Ma

Ma in pochi si ricordano che, tutto questo, è stato possibile solo ed esclusivamente perché ogni componente dello Staff ha fatto il suo lavoro in maniera impeccabile.

Organizzare un evento come questo è veramente cosa che pochi possono fare.

Il Generale Catia ha saputo creare un’esperienza indimenticabile e ha potuto realizzarla grazie all’impegno di tutti i componenti dello Staff.

Ha comportato sicuramente molto impegno, molti sacrifici, molta pazienza e chissà quante altre cose che nemmeno immaginiamo.

Eppure ha funzionato tutto a meraviglia proprio grazie all’impegno di ogni singolo componente dello Staff.

Bravi tutti!

Ci rivediamo a Marketing Merenda 2018, certo che saprete stupirci con una Nuova Esperienza Indimenticabile.

Grazie ad ognuno di voi.

Oscar Jack

Non avevo alcun dubbio prima di partecipare a Venditore Vincente Sales Wars, tant’è che ho confermato subito la mia presenza già a Vienna.

E dopo l’esperienza di Vienna mi sono reso conto di aver toccato solo la punta dell’iceberg sia del marketing che della vendita professionale.

Con Venditore Vincente Frank raggiunge un livello di profondità e tridimensionalità mai visto prima, in particolare il sistema che collega brand e vendita e ologrammi.

Consiglierei questo corso agli imprenditori che cercano un metodo scientifico per far crescere le proprie vendite.

La mia azienda ha raddoppiato il fatturato dopo solo un anno grazie al metodo merenda. È una scuola per diventare imprenditori VERI.

Testate!

Francesco Colonna

Okay…

Ora che ho la tua attenzione e spero anche la tua fiducia… possiamo cominciare a parlare sul serio.

Parlare di te si intende. Perché è proprio di te che riguarda questa lettera.

Te e la tua azienda.

E se un minimo ci assomigliamo so che la consideri un po’ la tua estensione. Come un terzo braccio (stavo per scrivere gamba, ma poi mi sono accorto che non era il caso…)

Ti sarai reso conto che farla prosperare negli ultimi anni è diventato sempre più complesso.

I vecchi sistemi di acquisizione clienti non funzionano più come un tempo. Le persone sono diventate sempre più scettiche, diffidenti, scontrose, scorbutiche…

Parlare con loro è diventata una vera e propria mission impossibile.

E di conseguenza anche il morale della tua rete vendita – se hai la fortuna di averne una – è colato a picco.

Un po’ ti incazzi, perché pensi che siano degli scansafatiche piantagrane che portano in azienda solo problemi invece che pensare a lavorare…

…ma poi nei momenti di lucidità e calma ci rifletti e pensi che… non hanno mica tutti i torti.

Là fuori a prendere gli schiaffi ci sono loro. E quando li prendono, di rimando li prendi anche tu. Attraverso i loro feedback e attraverso le vendite stagnanti e l’azienda che non cresce come vorresti.

E se c’è una cosa che fa incazzare un imprenditore come te è proprio la calma piatta, l’azienda che non cresce… che magari si assesta su risultati neanche malaccio… ma tu vuoi vedere un razzo che spicca il volo, mica un aeroplano che volteggia incerto e non si capisce mai se sia sul punto di precipitare o meno.

Indovina come lo so?

Già, ci sono passato anche io… e di tanto in tanto mi ritrovo di nuovo in trincea a sbraitare come ai vecchi tempi.

Per fortuna però ho avuto l’arguzia di correre ai ripari per tempo.

Mi sono circondato dei giusti maestri che mi hanno svelato un concetto fondamentale, che mi ha aperto gli occhi e che ho interiorizzato appieno.

 

L’advertising, la pubblicità, la vendita, il marketing aziendale…
hanno un ENORME limite!

 

Sono diventati tutti poco credibili.

Hai presente il vecchio detto: “Non chiedere all’oste se il suo vino è buono?”

Beh è attuale più che mai!

L’oste ti dirà che il suo vino è buono ovviamente. Perché così gli conviene. C’è un palese conflitto di interessi nel dirti la verità.

Ogni tanto il vino è buono ed ogni tanto… no!

Ma se chiedi a lui la risposta è sempre e solo una: il vino è buono!

E pertanto la risposta diventa poco credibile.

Sa di falso.

A chi conviene invece chiedere se il vino è buono?

Agli avventori! Ai malcapitati che sono nella stessa locanda e lo stanno bevendo perché sono caduti prima di te nella trappola dell’oste.

Se diversi di loro ti diranno che è buono allora probabilmente ci sarà da fidarsi.

 

Questo è il principio che sta dietro le referenze: il più potente sistema di acquisizione clienti in assoluto

 

Al Ries — mio maestro e senza dubbio il più grande esperto di marketing al mondo, padre del Posizionamento — da tempo ha messo in guardia: l’Advertising è morto, è l’era delle PR.

Se andiamo ad analizzare il principio dietro questa affermazione è molto chiaro: le persone non si fidano dell’oste. Si fidano solo di una terza parte che vada a parlare bene dell’oste.

Nel caso delle PR si tratta dei media. Quindi televisione, giornali, radio, ecc…

Ma il concetto è il medesimo per quanto riguarda le referenze.

Si tratta di avere una terza parte che — non solo come nel caso delle testimonianze — convalida quello che noi diciamo…

…bensì in questo caso sono addirittura loro che “di loro spontanea volontà” spargono il verbo. Parlano bene di noi “autonomamente” alle altre persone. Al loro cerchio di conoscenze. Persone che si fidano di loro e che sono disposte a farsi influenzare dai loro consigli.

Molto più che dai nostri materiali di marketing – che per quanto possano essere fatti bene – suonano sempre faziosi.

Se ci fai caso ho messo tra virgolette alcune affermazioni nelle righe sopra.

Il motivo è semplice: in un vero sistema di referenze, le persone solo all’apparenza agiscono di loro spontanea volontà.

In realtà c’è dietro un sistema che le manovra e le porta ad agire in maniera subdola. Non ti dico che loro non se ne rendano conto, ma lo fanno essendo convinte che si tratta di una loro decisione mentre, invece, c’è qualcuno che ha deciso per loro e che li sta in un certo senso “manovrando”.

La bella notizia per te?

Quel qualcuno potresti essere proprio tu!

E tra pochissimo ti svelerò come fare…

Ma prima lascia che ti precisi un aspetto importante…

Le referenze e le testimonianze (che magari già utilizzi) NON sono assolutamente la stessa cosa.

 

Le referenze sono testimonianze sotto steroidi, proteine, aminoacidi e anche un paio di Redbull!

 

La differenza principale?

I testimonial non vanno a cercare clienti al posto tuo.

Non diventano tuoi venditori.

Non parlano di te in maniera entusiasta alle altre persone.

I referral SÌ.

Un testimonial, diciamoci la verità, è un tizio a cui hai estorto una dichiarazione quasi sotto minaccia di morte, mettendolo in una situazione nella quale era veramente complesso dirti di no.

O magari glielo hai chiesto talmente tante volte che alla fine ti ha detto di sì solo per farti smettere.

E hai fatto assolutamente bene intendiamoci. Le testimonianze spesso si devono ottenere proprio così e sono i mattoni che ti aiutano a costruire l’autorità nel settore.

Ma qui ti sto parlando di tutt’altro.

Qui ti sto parlando di persone che ti adorano e non vedono l’ora di compiacerti portandoti tutti i loro amici e parenti per il piacere di farti vedere quanto sono bravi e quanto tengono a te.

Vuoi tutta la verità?

Spesso ho dovuto mettere il freno a queste iniziative e addirittura a stopparle in malo modo, chiedendo ai miei clienti di smettere di farmi da referral.

Proprio così, gli ho dovuto chiedere la cortesia di stare un po’ più asciutti e non esagerare.

E sai perché?

Perché il tema che tratto è così controverso che non volevo si innescasse una dinamica da setta, nella quale i miei clienti apparivano come credenti estasiati che rompevano le palle agli altri.

Ho dovuto specificare di segnalare le mie risorse solo a persone che manifestavano una certa affinità con i nostri argomenti.

Ma ci sono settori nei quali più i clienti fanno da referral e meglio è.

Immagina di essere un agente immobiliare, un negoziante, un’estetista, un parrucchiere, un idraulico, un mobiliere, ecc…

Quando mai ti verrebbe in mente di redarguire i tuoi clienti ed intimargli di non fare da referral?

A me non verrebbe mai in mente, così come neanche a te presumo.

Ma dovevo avvertirti di questo rischio… sì, c’è il rischio che la roba ti scappi di mano e che i clienti esagerino facendoti passare per un santone, un profeta o qualcosa del genere.

Per fortuna arrivati a quel punto puoi sempre riportarli all’ordine, come ho fatto io, e dosare la potenza di queste armi micidiali.

 

Ma durante Venditore Vincente si tratterà solo di questo argomento?

 

Certo che no baby!

Chi è stato a una delle precedenti edizioni sa che il sistema di vendita professionale che divulgo dal 2012, si articola in tre fasi.

Prima, durante e dopo la trattativa di vendita.

I partecipanti hanno appreso come utilizzare “il trenino” — ovvero un sistema step by step che ti guida esattamente in tutte le fasi della vendita, in maniera ordinata, vagone per vagone, fino ad arrivare direttamente nel portafoglio aperto del cliente che non vede l’ora di darti i suoi soldi.

Ed alla fine ti ringrazia anche.

La parte che definiamo PRIMA è quella del marketing in acquisizione per capirci, catturare l’attenzione e l’interesse del cliente, intrigarlo, portarlo a lasciarci i suoi dati e comunicare in modo tale che voglia avere a che fare con noi…

…in questo modo arriviamo al DURANTE: la trattativa vera e propria, nella quale attraversando placidamente i nostri vagoni lo portiamo ad effettuare la prima transazione con noi. In quel momento diventa nostro cliente.

E, infine, si giunge al DOPO, ovvero tutte quelle azioni che dobbiamo fare in seguito all’acquisto per massimizzare il valore del cliente, portarlo a spendere con noi sempre di più — e soprattutto convincerlo a spalancarci le porte del paradiso dell’imprenditore: quelle dietro cui si trovano tutti i suoi contatti in target che lui ha il potere di trasformare in nostri clienti.

In questa edizione del corso ci concentreremo soprattutto su questa fase del DOPO, ma ovviamente tratteremo in maniera approfondita anche le altre, in modo da fornirti una visione a 360 gradi dell’intero sistema di vendita e permetterti di sfruttarlo al massimo delle sue immense potenzialità.

 

È impossibile fallire dopo aver frequentato Venditore Vincente

 

A patto che tu metta in pratica le strategie che ti snocciolerò dal palco, come hanno fatto centinaia di miei studenti:

 

Fraaaaaaaaaaaaaank, ORMAI CHIUDIAMO GLI “INCHIUDIBILI”.
E non è solo grandioso, ma un vero divertimento!!!

Esattamente come le due giornate di corso fatte con te questa settimana: grandiose e divertentissime!!!

Con quei tuoi preziosissimi espedienti, adesso faccio ancora meglio il mio lavoro e sono strafelice di avere ancora di più la possibilità di fare arrivare nell’azienda in cui lavoro ancora più persone che han bisogno di me, che han bisogno del mio supporto per… “crescere” ed esser felici!!!!!

Grazie!!!

Orsola Narducci

Frank, mi sono dato l’obiettivo di raddoppiare il fatturato del 2013.

Ho fatto il blog, studiato del copy e preso un autoresponder, ho scritto le mail a tutti i clienti e scelto una nicchia di persone da andare a colpire.

Mi sono imposto di usare il metodo il più possibile…

Ed in 3 mesi ho già prodotto il fatturato del 2013…

Gli obiettivi sono importanti, ma soprattutto il darsi da fare e il volerli raggiungere…

Se poi hai un metodo che ti aiuta nel farlo è tutto più semplice!

Giovanni Salerno

Io voglio fare un post contro.

Ma sono l’unico che si è “strapagato” il CORSO VV solo grazie ai consigli del Blog di Frank e che mettendo in pratica le tecniche apprese al CORSO VV sta guadagnando i piccioli DIN DIN DIN sonanti????

Umberto Tiriticco

Alla faccia delle 10 visite/1 ordine – 20 visite/2 ordini…

Oggi ho fatto 5 visite: in una ho venduto dei copri materassi e dei copri federa, in un’altra ho venduto la mia mitica candeggina…

Ho venduto poi 1 tenda a cappottina e 6 zanzariere.

Sono partito stamattina alle 7 e torno adesso!

Ho fatturato 5.500€ circa!

E io che credevo che bisognasse spiegare, conoscere il prodotto, preventivare…

Ignazio Sabella

 

“Ma come fate ad avere tutte queste testimonianze entusiaste?
Su che sito si possono acquistare un tanto al kg?”

 

Devo smorzare il tuo entusiasmo. Non le abbiamo comprate.

Seppure rendere ricchi i miei studenti sia una delle attività che mi gratificano maggiormente… preferisco farlo attraverso i miei insegnamenti che gli consentono di farsi pagare di più e più spesso dai loro stessi clienti.

E mi piacerebbe fare lo stesso per te, se me lo consentirai.

Il vero segreto del successo di Venditore Vincente, ciò che lo differenzia rispetto a qualsiasi altro corso sulla vendita al mondo, è il sistema didattico che applico per trasferire i contenuti dalla mia testa direttamente in quella degli studenti in aula.

Un vero e proprio flusso di super informazioni potenzianti in grado di renderti, vagone dopo vagone, un professionista della vendita. “Roba tecnica” intendiamoci, non fuffa motivazionale.

Ad ogni step della trattativa (ma anche prima e dopo di essa) saprai esattamente cosa dire e cosa fare. Sarà come giocare una partita a scacchi con il tuo avversario, avendo però il vantaggio sleale di stare sempre una… due… DIECI mosse avanti.

Immaginati come sarebbe semplice vincere la partita sapendo sempre quale sarà la sua prossima mossa. E sai perché ciò sarà possibile? Perché sarai tu ad indurla. Infatti ogni fase del trenino serve a garantirti…

 

Il completo controllo sulla trattativa

 

Sei tu che decidi, NON il cliente.

Ed è questo che rende il sistema Venditore Vincente così controverso.

Alcuni nel corso degli anni lo hanno definito persino “poco etico” per la quantità di potere che sposta nelle mani del venditore.

Sarò schietto. Non è un problema mio.

Invito tutti i miei studenti a utilizzare le tecniche che gli insegno, nella maniera più corretta possibile.

Fin quando tu vendi un prodotto che migliora sul serio la vita delle persone, per quanto mi riguarda sei autorizzato a prendere il controllo della trattativa e pilotarla dall’inizio alla fine.

Anzi ti dirò di più — come direbbe il mio Maestro Jay Abraham — hai l’obbligo morale di farlo nei confronti del tuo cliente. La “Legge della Preminenza” indica che è tuo compito preciso importi affinché lui compia la scelta corretta per sé stesso, quella che gli porta maggiori vantaggi.

E quando ciò collima con l’acquisto del tuo prodotto, puoi dormire sonni tranquilli e stare con la coscienza in pace.

Poi se devo essere onesto fino in fondo, è capitato che un paio di persone con pochi scrupoli e troppo pelo sullo stomaco abbiano usato le mie strategie per rifilare dei prodotti non proprio eccezionali. Ma probabilmente si tratta di un piccolo prezzo da pagare affinché anche il 95% di persone meritevoli e corrette possa trarre beneficio da tutto il ben di Dio che ho scrupolosamente ricercato, catalogato e inscatolato sotto forma di sistema “a prova di idiota” in tutti questi anni.

 

Questo è ciò che ti devi aspettare in aula a Venditore Vincente

 

Un sistema ordinato che ti mostra in maniera cristallina – dalla A alla Z – come affrontare tutto il processo di vendita, assumendone il totale controllo:

  • Cosa fare PRIMA della trattativa affinché, una volta entrati in contatto, il tuo potenziale cliente sia ben disposto e voglioso di conoscerti e fare affari con te.
  • Cosa fare (dire) durante la trattativa. Questa parte è particolarmente apprezzata perché nelle slide e nel manuale trovi proprio PAROLA-PER-PAROLA cosa dire e quando dirlo affinché la persona che hai davanti cominci a fare le fusa e non veda l’ora di firmare sulla riga tratteggiata.

Devi farci un minimo di pratica ovviamente.

Infatti tutto il sistema si basa su delle domande chiave che ti consentono di estrarre le informazioni di cui hai bisogno per “leggere nella mente del tuo interlocutore”. Nessun trucco di magia, PNL e roba del genere. Sarà lui a dirti cosa sta succedendo nella sua testolina.

Una volta in possesso di queste informazioni, non ti resta che processarle in base a un codice ben preciso che io ti fornirò in aula e rimandargliele indietro, affinché lui stesso percepisca tutto a un tratto un’appagante chiarezza sulla mossa migliore da fare a quel punto: acquistare da te.

Quindi è questo che compri (e che sarai in grado di offrire) con Venditore Vincente …

 

Chiarezza mentale. La fine della confusione.

 

Al giorno d’oggi è probabilmente il bene più prezioso per un imprenditore.

La chiarezza mentale sul C O S A fare ti consente di essere più produttivo e di evitare di perdere tempo dietro l’oggetto luminoso di turno.

Non dovrai più perdere tempo nel leggere mille email di marketer che ti promettono soluzioni disparate e faziose a problemi complessi. Ogni volta che leggi una di quelle email ti si apre un file che consuma energia vitale che dovresti invece utilizzare per muoverti a grandi passi nell’UNICA DIREZIONE GIUSTA.

E quanto vale conoscere quella direzione?

Vale tutto, almeno per quel che mi riguarda.

Diventerai la persona che cammina decisa, a passo svelto, determinato verso la meta. E nel frattempo ti guarderai attorno e vedrai persone spaesate, in preda agli sbalzi d’umore che oscillano tra euforia e depressione, come anime perse, perché non sanno realmente dove andare.

Sono in balia degli eventi, come una nave in mezzo alla tempesta. Vedono tante luci, tanti strumenti luccicanti, ma non sanno quale sia quello che davvero li può trarre in salvo. E non vi è tempo per provarli tutti.

Tu invece sarai colui che naviga col vento in poppa, a vele spiegate, verso l’isola del tesoro.

Okay, basta con le metafore. Fino a qui ci siamo giusto?

Hai capito di cosa si tratta, cosa ti aspetta in aula a Venditore Vincente. Sistema step by step che ti guida passo dopo passo in tutte le fasi della vendita. Saprai cosa dire, parola per parola e, soprattutto, quando dirlo. Il che fa tutta la differenza del mondo, come scoprirai.

Niente fesserie approssimative del tipo: “Chi domanda comanda!”

No no no.

Nulla di vago.

Avrai gli esatti script tra le mani che ti consentiranno di trasformare qualsiasi prospect in un cliente pagante.

Ora, va bene tutto il marketing di questo mondo, ma se non fosse così non avrei messo diverse migliaia di persone in aula durante questi anni, non ti pare?

E se queste persone aumentano, edizione dopo edizione, qualcosa vorrà pur dire no?

In ogni caso…

Ecco cosa devi fare per diventare anche tu un Venditore Vincente

Se ti senti davvero pronto a cambiare le sorti della tua azienda, ad acquisire tutto il sistema per conquistare il controllo di OGNI SINGOLA trattativa e a diventare anche tu un maestro della vendita professionale allora lascia i tuoi dati nel form qui sotto.

  • * Campi Obbligatori

 

Verrai ricontattato in tempi brevissimi da uno dei miei venditori e avrai subito un assaggio del sistema… facendoti appioppare il biglietto più consono a te.

Il venditore ti farà delle domande per conoscerti meglio e ti chiarirà gli eventuali dubbi che questa lettera non è stata in grado di colmare appieno.

Dopodiché ti spiegherà nel dettaglio quello che riceverai acquistando il biglietto per l’evento e ti fornirà le indicazioni precise per raggiungere il luogo del summit (location, orari e info logistiche).

Ma non preoccuparti.

Se dovessi dimenticarti qualche informazione, riceverai comunque delle email riepilogative di tutto quello che serve per arrivare al corso abile e arruolato, pronto per diventare il nuovo Venditore Vincente.

Tutto chiaro fino a qui?

Molto bene allora ti ringrazio per avermi dedicato il tuo tempo a leggere questa lettera e ti aspetto più agguerrito che mai al più grande summit annuale sulla vendita professionale che l’Europa abbia mai ospitato!

Rock’n’Roll!

Frank

 

F.A.Q.

Ma siamo sicuri che il sistema funzioni anche nel mio settore?

 

Venditore Vincente funziona anche in settori nei quali io stesso (pensa te) non ci avrei messo la mano sul fuoco

 

Lascia che ti racconti un piccolo aneddoto.

Anni fa quando si iscriveva al corso un venditore che operava nel settore pubblico ero un po’ preoccupato.

Sapevo bene infatti che alcune dinamiche non sono troppo sane in quell’ambiente.

Diciamo che alcuni acquisiti sono pilotati, decisi a monte, a causa di dinamiche…

Oh insomma lasciami dire le cose come stanno, senza troppi giri di parole: ci sono le mazzette.

Per cui il potere della trattativa è oggettivamente limitato.

Giusto?

Beh solo in parte a quanto pare.

Infatti più di uno studente nel corso degli anni mi ha riferito di aver riscontrato un effetto quasi miracoloso utilizzando il trenino di Venditore Vincente, anche in questi “contesti a rischio” — ed è stato quindi in grado di sovvertire un pronostico sfavorevole. Tipo un film nel quale una squadra di serie C vince contro il Barcellona grazie a degli strani super poteri. Solo che questo è accaduto nella realtà.

In ogni caso, aneddoti a parte… il sistema Venditore Vincente è stato testato in più settori di quelli che sul serio esistono.

Nel senso che è stato testato in tutti i settori, MOLTEPLICI volte.

Dalle latte per pitturare alle ventole industriali.

Dai cartoni per consegnare la pizza alla vendita di terreni per palazzi.

E potrei continuare per ore.

Insomma, dal 2012 ogni partecipante del corso, i miei studenti più avanzati e io stesso ci siamo impegnati a testare continuamente il mio sistema, ottenendo incredibili successi.

Tanto che ormai è un protocollo adottato in centinaia di aziende.

 

Ma se qualcuno lo sta utilizzando nel mio stesso settore sono fregato?

 

Ok, qui ci sono almeno due casi.

 

CASO 1: Vendi in un settore ipersaturo.

È ovvio che qualcuno sia capitato ai miei corsi e che magari abbia già cominciato ad applicare ciò che insegno, ottenendo risultati di nota.

Siamo nel 2018. Le persone si informano sempre di più attraverso i canali online ancor prima di acquistare. È difficile che qualcuno non sappia nulla del mio sistema. Ed è ancora più raro trovare un settore in cui non lo si sia applicato.

Ma cosa puoi fare in questo caso?

I soldi inseguono la velocità. Perciò, prima ti affretti a imparare anche tu le strategie più avanzate sulla vendita professionale, prima ti porti in pari e raggiungi anche il tuo peggior nemico.

E nulla ti vieta di superarlo con le ultime informazioni che svelerò in questo nuovo summit.

CASO 2: Vendi in un settore “pigro”.

Cosa si intende per settore pigro?

Sono tutti quei settori resistenti al cambiamento.

Le aziende non si aggiornano, non sentono la necessità di acquisire nuove informazioni sulla vendita, pensano che “mi hanno insegnato che si vende così e stop” e rimangono indietro come le palle dei cani.

Se ti ritrovi in questo caso, hai fatto bingo.

Pensaci bene. Saresti l’UNICO sulla piazza a possedere informazioni avanti ANNI LUCE rispetto alla concorrenza.

I tuoi competitor fanno a malapena volantinaggio? Tu acquisirai clienti con pacconi di merda, libri e campagne online.

Il rappresentante medio prende appuntamento tramite chiamate a freddo? Tu VERRAI CHIAMATO per appioppare decine di nuovi clienti grazie alle lettere di vendita.

Si vende ancora tramite il buon vecchio AIDA o altri metodi anteguerra? Tu avrai un sistema scientifico in grado di portarti in maniera del tutto autonoma (se applicato correttamente) alla chiusura del contratto, sfrutterai l’incredibile potere delle nuove strategie inusuali che insegnerò al corso e ti imporrai come la scelta migliore per i tuoi clienti.

Insomma, domineresti la tua nicchia in tempo zero.

 

So che esiste un corso che si chiama Marketing Merenda. Quali sono le differenze? Da quale dovrei cominciare?

 

Non c’è un corso dal quale “partire”.
Devi partire – potendo – dal primo che ti trovi sulla strada e poi fare anche l’altro. E poi mantenerti continuamente aggiornato negli anni senza perdere nessuna nuova informazione che porteremo in futuro. Il motivo? Se vuoi raggiungere la vetta del tuo settore e conquistare il primo posto nella mente dei tuoi clienti DEVI rimanere al passo coi tempi. Pena: vieni relegato nel dimenticatoio e surclassato da qualche competitor.

Solo nel caso tu sia “solo” un agente di commercio e non abbia ambizioni diverse – unito al fatto che l’azienda CASTRI sistematicamente né sostenga alcuna tua iniziativa di marketing – allora potresti limitarti al solo “Venditore Vincente”. In qualunque altro caso devi farli entrambi.

 

Frank, i materiali so che sono davvero tanti ma io non ho tempo per studiarli tutti. Come faccio?

 

Posto che è tuo dovere trovare il tempo per studiare le informazioni che ti fornirò al corso (insomma, è in gioco il tuo destino professionale e quello della tua azienda), il mio consiglio spassionato è quello di applicare il sistema Venditore Vincente come un automa. Parti da qui. Il giorno dopo la fine del corso – a testa bassa – inizia a mettere in pratica tutto il trenino, impara dai primi errori, diventa sempre più bravo a chiudere le trattative e comincia a raccogliere i primi frutti.

Solo successivamente, un passo alla volta, inizia ad applicare anche il resto delle strategie e dei concetti imparati durante il corso.

Hai la mia parola che otterrai il successo che stai cercando di raggiungere.

 

Il corso è lontano e dura molti giorni. Non ho voglia di spostarmi e di assentarmi da lavoro per così tanto tempo. Hai una soluzione?

 

Se vuoi farmi uscire fumo dalle orecchie, ci stai riuscendo benissimo.

Capisco che il corso possa non essere proprio sotto casa tua. Ma imparare le strategie più avanzate sulla vendita professionale e ottenere un sistema per vendere sempre meglio, sempre più facilmente e sempre più spesso… vale meno che assentarti qualche giorno dal lavoro e farti qualche chilometro in auto o passare qualche ora in aereo?

Spero proprio di no. Altrimenti chiudi questa pagina. Non sei ancora pronto per entrare nel mondo di Planet Frank.

 

Se vuoi avere maggiori informazioni sul prossimo Venditore Vincente, clicca sul pulsante qui sotto!

frecce