“È possibile che i soldati nazisti stessero semplicemente eseguendo degli ordini?”

Lo so, è un argomento a dir poco ostico. Ma dammi la possibilità di spiegarmi e ti mostrerò in che modo tutto questo ha a che fare con le tue vendite.

Nel 1961 fu condotto un esperimento di psicologia sociale dallo psicologo statunitense Stanley Milgram.

L’obiettivo era lo studio del comportamento di soggetti ai quali un’autorità, nel caso specifico uno scienziato, ordinava di eseguire delle azioni in conflitto con i valori etici e morali dei soggetti stessi.

Milgram voleva capire in pratica se le persone comuni, pur contro le loro preferenze, il loro senso etico e la loro volontà, fossero disposte a commettere azioni atroci, se esposti a soggetti che venivano percepiti come “portatori di Autorità”.

L’esperimento cominciò tre mesi dopo l’inizio del processo a Gerusalemme contro il criminale di guerra nazista Adolf Eichmann.

Milgram concepiva l’esperimento come un tentativo di risposta alla domanda:

“È possibile che Eichmann e i suoi milioni di complici stessero semplicemente eseguendo degli ordini?”

Quali trucchi psicologici si celavano dietro l’esperimento?

I partecipanti alla ricerca furono reclutati tramite un annuncio su un giornale locale, o tramite inviti spediti per posta a indirizzi ricavati dalla guida telefonica.

Il campione risultò composto da persone fra i 20 e i 50 anni, maschi, di varia estrazione sociale.

Fu loro comunicato che avrebbero collaborato, dietro ricompensa, a un esperimento sulla memoria e sugli effetti dell’apprendimento.

Nella fase iniziale della prova, lo sperimentatore assegnava con un sorteggio truccato i ruoli di “allievo”, che veniva ricoperto sempre da un complice, e quello di “insegnante”.

Il soggetto ignaro era sempre sorteggiato come insegnante e il complice come allievo.

I due soggetti venivano poi condotti nelle stanze predisposte per l’esperimento.

L’insegnante (soggetto ignaro) era posto di fronte al quadro di controllo di un generatore di corrente elettrica, composto da 30 interruttori a leva posti in fila orizzontale, sotto ognuno dei quali vi era segnalata la tensione, dai 15 V del primo ai 450 V dell’ultimo.

Sotto ogni gruppo di 4 interruttori apparivano le seguenti diciture: (1–4) scossa leggera, (5–8) scossa media, (9–12) scossa forte, (13–16) scossa molto forte, (17–20) scossa intensa, (21–24) scossa molto intensa, (25–28) attenzione: scossa molto pericolosa, (29–30) XXX.

All’insegnante era fatta percepire la scossa relativa alla terza leva (45 V) in modo che si rendesse personalmente conto che non vi erano finzioni e gli venivano precisati i suoi compiti come segue:

  1. leggere all’allievo una serie di coppie di parole, per esempio: “scatola azzurra”, “giornata serena”. Compito dell’allievo era memorizzare le coppie, in vista della fase successiva;
  2. ripetere la seconda parola di ogni coppia accompagnata da quattro associazioni alternative, per esempio: “azzurra – auto, acqua, scatola, lampada”, e chiedere all’allievo quale fosse, tra quelle elencate, la parola presente nella coppia originaria: ad esempio, “azzurra – scatola”;
  3. decidere se la risposta fornita dall’allievo fosse corretta;
  4. in caso fosse sbagliata, infliggere una punizione, aumentando l’intensità della scossa a ogni errore dell’allievo.

Quest’ultimo, veniva legato a una specie di sedia elettrica e gli si applicava un elettrodo al polso, collegato al generatore di corrente posto nella stanza accanto.

Doveva rispondere alle domande, e fingere una reazione con implorazioni e grida al progredire dell’intensità delle scosse (che in realtà non riceveva).

Questo fino a che, raggiunti i 330 V, non emetteva più alcun lamento, simulando di essere svenuto per le scosse precedenti.

Lo sperimentatore aveva il compito, durante la prova, di esortare in modo pressante l’insegnante:

  • “L’esperimento richiede che lei continui!!!”;
  • “È assolutamente indispensabile che lei continui!!!”;
  • “Non ha altra scelta, deve proseguire!!!”.

Il grado di obbedienza fu misurato in base al numero dell’ultimo interruttore premuto da ogni soggetto, prima che quest’ultimo interrompesse autonomamente la prova.

Oppure, nel caso il soggetto avesse deciso di continuare fino alla fine, al trentesimo interruttore.

Soltanto al termine dell’esperimento i soggetti vennero informati che la vittima non aveva subito alcun tipo di scossa.

I risultati dell’esperimento?

Nonostante i 40 soggetti dell’esperimento mostrassero sintomi di tensione e protestassero verbalmente, una percentuale elevatissima di questi obbedì ai comandi dello sperimentatore.

Questo stupefacente grado di obbedienza all’autorità, ha indotto i partecipanti a violare i propri principi morali, arrivando a causare a perfetti sconosciuti effetti orribili quali:

  • dolore atroce (testimoniato dalle urla e dalle suppliche strazianti dei “complici” che fingevano di ricevere le scosse);
  • svenimento;
  • rischio vero e proprio di morte.

Tutto ciò, è stato spiegato essere direttamente legato ad elementi quali l’obbedienza indotta da una figura che rappresentasse una certa forma di Autorità considerata legittima.

Tale presenza, porta il soggetto a non considerarsi più libero di intraprendere condotte autonome, ma un semplice strumento per eseguire ordini.

I soggetti dell’esperimento non si sono perciò sentiti moralmente responsabili delle loro azioni, ma esecutori dei voleri di un potere esterno.

 

Le persone sono disposte a compiere qualunque azione, se chiesta da qualcuno ritenuto sufficientemente autorevole

 

Perché questo esperimento è così importante per le tue vendite

In un’epoca come quella attuale, il cliente con un paio di click può ottenere tutte le informazioni possibili e immaginabili sui prodotti o servizi che vendi.

La vendita moderna, si basa solo sul principio di autorità che hai appena visto dimostrato nell’esperimento qui sopra.

Ho passato gli ultimi anni a rivelare in pubblico molti dei miei segreti sulla vendita, tra estenuanti tour e i corsi dal vivo Venditore Vincente e Marketing Merenda.

È proprio per questa mia voglia di condividere sul serio ciò che so, che i miei studenti hanno potuto ottenere risultati così eclatanti.

Ho fatto corsi, tour, podcast, file audio, video, scritto infiniti articoli su vari blog.

Tengo mensilmente lezioni su marketing e vendita sia nel Circolo degli Imprenditori che sul nostro magazine, il Merenda Monthly.

Per quanto possa suonare incredibile, c’è ancora molto che ho tenuto per me.

Fino ad oggi.

Queste tecniche che ho custodito con gelosia e attenzione per anni sarebbero qualcosa di troppo pericoloso, se finissero nelle mani sbagliate, e soprattutto se venissero insegnate nel modo sbagliato.

Sono infatti sia tecniche con le quali i venditori riescono a strappare i contratti migliori alla concorrenza, con condizioni migliori e pagamenti migliori che nessun altro sarebbe in grado di ottenere, sia le medesime tecniche che i truffatori utilizzano per forzare le persone a compiere azioni che normalmente e in stati mentali non alterati non porterebbero avanti.

Ti ricorderai ad esempio di come Wanna Marchi, spalleggiata dal complice “Mago do Nascimiento” riuscisse in maniera quasi incredibile a convincere le persone a fare cose al limite dell’incredibile, come comprare sale marino per “sciogliere il malocchio” a diverse migliaia di euro al kg.

Per fortuna al mondo esistono studenti come Giorgio, di cui ti condivido i successi:

Giorgio Veneri, Affitto Perfetto

[Ti spiego perchè Venditore Vincente Non è (solo) un sistema di vendita professionale]

Questa è una testimonianza strana, non cercata, non voluta, ma dovevo
“sputare” qualcosa fuori per forza.

Ho avuto il piacere e l’onore grandissimo di partecipare all’ultimo corso

Molti dei miei compagni di viaggio sapevano già che ero assiduo frequentatore di “Planet
Frank”, tra blog, podcast ascoltati fino allo sfinimento, articoli, video, ecc…

Tra questi, tutti coloro che avevano GIÀ frequentato il corso, mi dicevano sempre: “quando parteciperai, capirai che il corso è un’altra cosa”. TUTTI, nessuno escluso.

Io ero onestamente iper eccitato all’idea di partecipare ed ero certo che le aspettative sarebbero state soddisfatte.

Non potevo sapere ancora Quanto io mi sbagliassi a pensare ciò. Le aspettative sono ESTREMAMENTE superate. E io l’ho capito con i fatti oggi.

• Se pensi che il corso Venditore Vincente possa servirti Solo per arricchire il tuo portafogli, stai sbagliando.

• Se pensi che il corso Venditore Vincente possa servirti Solo ad acquisire un metodo di vendita efficace, stai sbagliando.

• Se pensi che il corso Venditore Vincente sia roba da “ fuffacoach”, Non partecipare proprio.

Ora ti dico che cosa è davvero Venditore Vincente. È il modo per scavare dentro di te.

Se DAVVERO vuoi metterti alla prova e sei stanco di risultati mediocri DELLA TUA VITA, E NON di quelli economici e basta, allora tu DEVI assolutamente partecipare.

VV ti mette a nudo, scava così tanto dentro di te (sempre che tu consenta a te stesso di mettere in ballo TUTTO quello che credi di aver imparato fino ad oggi), che scoprirai cose che nemmeno immaginavi. Hai presente quando in situazioni estreme conosci una forza interna che Non sapevi di avere? Ecco, è quello.

È il metterti profondamente a nudo.

Ti mette in faccia al muro, non ti schioda, ti prende così tanto a calci nel culo che o impari o muori.

Se hai veramente deciso di fare un altro sport, nella tua vita (non me ne frega niente se lo applichi al lavoro, alla tua vita di relazione con gli altri, con la tua donna/uomo/trans, non è importante), allora DEVI partecipare.

Non puoi proprio tirarti indietro, Non ti è consentito.

Non hai scusanti, devi metterti alla prova.

Oppure, avrai sentito balzare nuovamente agli onori della cronaca tramite la trasmissione “le Iene”, quel falso imprenditore e presunto magnate che aveva costruito un’autorità assolutamente fasulla a forza di comunicati stampa.

Comunicati che i giornalisti si bevvero senza nemmeno verificare un secondo le fonti (e portando poi Proto a venire arrestato due volte per aggiotaggio, cioè manipolazione criminosa di informazioni finanziarie).

Lo stesso Proto che qualche tempo fa, appunto, è stato accusato di aver letteralmente convinto con pratiche manipolatorie una donna malata di cancro a consegnargli ben 130.000 €, mettendo in mezzo storie inventate come necessità di curare una figlia malata di tumore prima, e di pagare le spese funerarie poi, e una lunghissima altra serie di frottole, che spetterà poi alla magistratura verificare e giudicare.

Oppure, ti ricorderai della “Autorità dei direttori di banca”, in quegli anni nei quali con completa faccia di bronzo spingevano le persone (e no, non allocchi creduloni, anche importanti imprenditori e uomini dello spettacolo) a investire con fiducia in spazzatura come azioni Cirio, azioni Parmalat e bond Argentini, poco prima che si schiantassero e andassero a zero.

Oppure ancora, ti ricorderai di quella che è nota come “la truffa finanziaria del secolo”, perpetrata da Bernie Madoff ai danni di veri e propri milionari, politici, uomini facoltosi e potenti, personalità dello spettacolo.

In pratica, tutte persone non certo nel target di Wanna Marchi, ma soprattutto circondate dei migliori consulenti, analisti finanziari, commercialisti e avvocati.

Eppure tutti questi avvocati, dottori, analisti finanziari di Wall Street, consulenti prezzolati e commercialisti di grido, nulla hanno potuto contro la trappola dell’Autorità costruita a tavolino da Madoff per i loro clienti facoltosi.

Anzi, sono stati proprio i primi a caderne vittima, nonostante la loro preparazione.

Personalmente mi resi conto di questo vero e proprio “fenomeno paranormale della vendita” quando ero un ragazzino, e iniziai la mia carriera di venditore come agente immobiliare.

Ricordo quanto mi spaccassi letteralmente la schiena, spesso sotto condizioni meteorologiche improbabili quali pioggia, neve, sole a picco e grandine, per aiutare le persone a comprare o vendere la loro casa.

E di come nonostante tutto lo sforzo, l’impegno profuso e le notti passate in bianco per assicurarmi che dietro quelle compravendite non si nascondessero problemi o insidie per i miei clienti, costoro fossero i primi a farmi uscire pazzo quando si trattava di fargli fare qualcosa, portare un documento indispensabile, e soprattutto pagare il dovuto rispettando gli accordi.

Nonostante i miei sforzi, i clienti non avevano alcun rispetto nei miei confronti

Il che non sarebbe nemmeno odioso del tutto, se non fosse che poi il giorno del rogito, le stesse persone che a me facevano passare le pene dell’inferno, si dimostravano “fantozzianamente appecorate” davanti alla figura del notaio, mostrando una deferenza ai limiti dell’imbarazzante.

Cioè, io che ero quello che aveva fatto tutto il lavoro sporco per realizzare i loro sogni e mi ero spezzato la schiena per loro, venivo trattato con sufficienza come se avessi fatto meno della metà del mio dovere.

Il notaio invece, che non aveva fatto NIENTE, tranne chiedere denaro per certificare guardando i documenti di identità e dire:

“Lei è lei, anche lei è lei, bene si può rogitare.”

Riceveva deferenza del tipo:

“Certo magnifico dottore, grazie magnifico dottore, come è umano lei… ecco la sua parcella, grazie di esistere e di mostrarci la sua magnanimità essendo qui oggi!”

Cioè, il notaio, che era davvero il cattivo della storia.

Una persona che pretendeva una parcella sulla base di un ruolo che nel resto del mondo non esiste (perché i rogiti si fanno con gli avvocati, il notaio è un’invenzione del corporativismo-casta-magna-magna italiano) veniva trattato come una divinità, e soprattutto veniva pagato praticamente senza chiedere i soldi.

Io che mi smazzavo tutto il lavoro, ricevevo come riconoscimento pesci in faccia

C’era davvero qualcosa che non mi tornava, e decisi che avrei passato il resto della vita a scoprire perché.

E non mi sarei fermato finché non lo avessi scoperto.

Poi mi guardavo intorno, e scoprivo che le persone facevano cose al limite del folle semplicemente perché “lo vedevano alla TV”.

Ancora oggi non a caso, nonostante la televisione sia un mezzo “stanco” e in declino a favore di servizi streaming come Netflix, Amazon Prime Video, il prossimo Disney+ e in particolare YouTube, nel mondo del marketing è usatissima proprio la dicitura: “Come visto in TV su… (elenco dei canali)

Se ci pensi, l’autorità costruita a tavolino è l’ingrediente segreto. Giusto per farti un altro esempio concreto, Silvio Berlusconi riuscì a vincere le elezioni in maniera lampo e in pochissimi mesi dal suo famoso: “Scendo in campo”, con zero struttura, se non quella dei suoi collaboratori aziendali, e zero esperienza politica alle spalle.

Ora, devi sapere che ho passato gli anni a studiare le radici più profonde di questo meccanismo, chiamato “Potere dell’Autorità”.

E dopo anni di prove sul campo e risultati ottenuti, possiedo un intero arsenale di tecniche molto specifiche per “hackerare” come un pirata informatico della vendita il libero arbitrio dei clienti (senza che loro se ne accorgano) e sostituirlo con il mio personale centro di comando.

Questo è il potere dell’Autorità.

Cerchiamo adesso di essere ancora più precisi su cosa significhi il Potere dell’Autorità con lo scopo specifico di separare i clienti dal loro denaro (eticamente si intende) e lasciare i concorrenti a mangiarsi il fegato per aver perso l’ennesimo contratto…

Nicola Savino, Savino Solution

“Un giorno di qualche tempo fa mi chiama Accenture, la società di consulenza, per una banca di Verona che aveva bisogno del mio servizio.

Ovviamente oltre a noi avevano contattato anche un altro fornitore come è da prassi, la scena eclatante c’è stata quando è arrivato il fornitore.

Arriviamo io e il mio direttore vendite, nel giorno dell’appuntamento, con il Paccone sottobraccio e insieme a noi vedo arrivare anche il fornitore concorrente.

Lui ci vede arrivare, ci presentiamo, ma appena vede il paccone dice: “Nooo, Frank Merenda!”
Io mi giro sorpreso, mi guardo intorno e dico: “Dove?”

Pensavo ci fosse Frank da qualche parte e lui: “No”, indica il pacco, “sei uno studente di Frank Merenda”.

Io: “Eh, beh, sì”

Lui: “Ecco, abbiamo perso il cliente”

E se ne stava andando così, al che gli dico: “Ma come vai via?”

Lui mi risponde: “Eh cosa c’è da fare”. E scuote la testa rassegnato.

Alla fine è andato, senza nemmeno fare l’appuntamento, non ha neanche partecipato alla riunione, solo perché avevo il paccone in mano.“

Ora, devi accettare che queste strategie per acquisire potere agli occhi degli altri non siano delle semplici tecniche di vendita o strategie di persuasione per come sono intese fino ad oggi.

È sicuro che ad esempio, in una grossa azienda, i manager mi licenzierebbero in tronco, se una volta assunto per insegnare tecniche di vendita alla loro rete di agenti, provassi a svelare loro le strategie di Autorità di cui stiamo parlando.

Non potrebbero accettarlo, perché normalmente agli stupidi non piace che gli altri acquisiscano potere, nemmeno se quel potere porta di riflesso denaro nelle loro tasche.

Perché chi è piccolo dentro è eternamente insicuro, e vuole rivolgersi solo a strategie leggere, a dei palliativi, a dei cerotti che facciano finta di aiutare gli altri in qualche modo, ma non permettano ai propri “sottoposti” di crescere e diventare “minacciosi”.

Dato che io non faccio formazione aziendale, ma formo direttamente imprenditori, venditori e liberi professionisti con gli attributi, il problema non si pone.

Perché loro, come te, sono in prima linea per capire ogni giorno come diventare sempre più competitivi ed efficaci nella guerra del mercato.

Ora, se stai pensando che acquisire questo tipo di veri e propri “poteri soprannaturali” ti interessi, devo però onestamente metterti in guardia, perché parliamo di strategie per persone veramente con stomaci forti, uomini o donne che siano.

Se sei un paladino del politically correct, sicuramente acquisire il Potere dell’Autorità non fa per te.

Perché ti esporrebbe, come ha esposto ogni grande protagonista della Storia, buono o malvagio che fosse, a enormi risultati, ma anche a un vasto numero di critiche.

Il Potere dell’Autorità, noto anche come “il Bastone del Comando”, è vero che in mani nefaste può trasformarsi in qualcosa di orribile, come appunto il Nazismo di cui abbiamo parlato sopra.

È anche vero però che è lo stesso potere che hanno posseduto illuminati come il Mahatma Gandhi, Madre Teresa di Calcutta, Martin Luther King Jr, fino a figure come Gesù di Nazareth.

Che tu creda o meno alla sua origine divina, la sua Autorità è riconosciuta universalmente anche dai non-cristiani come “profeta”.

Parliamo di persone che hanno votato tutta la loro vita al Bene, eppure sono stati fortemente ostacolati, osteggiati, calunniati e combattuti.

Molti di loro sono stati uccisi per i loro ideali. Ora, non dico che tu debba diventare a tutti gli effetti un martire… nemmeno io ci tengo.

Ma, devo onestamente avvisarti che possedere il Potere dell’Autorità a prescindere da come lo userai, ti porterà in prima linea a combattere ogni giorno contro schiere di detrattori, mentre dall’altra parte avrai una schiera di fan che penderanno letteralmente dalle tue labbra.

Il Potere dell’Autorità è il vero segreto che mi ha permesso in pochi anni di creare da zero l’azienda leader nel mio settore, ottenendo risultati che nessuno prima di me aveva MAI raggiunto.

Non solo in Italia ma in tutta Europa.

E a guardare bene, potremmo spingerci anche un po’ più in là. Ma non è questo il punto oggi.

Il punto è che se non pensi di essere pronto a tutto questo, ti consiglio di lasciare immediatamente questa pagina.

Come dice il famosissimo Spider-Man (o Uomo Ragno per i vecchietti come me):

“Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”

Il Potere dell’Autorità non è qualcosa che puoi accendere e spegnere a piacimento quando non ne hai più voglia.

Diventa un tutt’uno con te e caratterizza la tua missione di vita.

Definisce “chi sei” ogni singolo giorno della tua vita.

Quindi se desideri una vita:

  • tranquilla;
  • “sottotraccia”;
  • nella media;
  • un po’ meglio degli altri ma senza esagerare;
  • senza tante soddisfazioni ma nemmeno senza tanti problemi…

Allora smetti pure di leggere questa pagina.

Se invece desideri acquisire questo tipo di vero e proprio Potere, è giunto il momento di svelarti una cosa importante.

Vendere con il Potere dell’Autorità è completamente diverso dalla vendita alla vecchia maniera, imbambolando i clienti di parole.

Ma è anche diverso dalla “vendita consulenziale”, tipica dei metodi di vendita più noti al mondo.

E ancora… è anche diverso dalla persuasione o dalle tecniche di influenza, derivati da PNL o altro…

Vendere con il Potere dell’Autorità è differente da queste discipline come la Spada Laser di un Cavaliere Jedi di Guerre Stellari è diversa da un Cotton Fioc che usi per pulirti le orecchie la mattina.

È differente da queste cose quanto un serpente a sonagli è diverso dall’orsacchiotto di pezza che da bambino ti portavi a letto per dormire.

Ho reso l’idea?

È lo stesso principio che ha permesso ad alcuni miei studenti di ottenere risultati come questi:

David Campomaggiore, OroEtic

[Con Venditore Vincente non serve lo sconto]

Cliente: “Bella l’email che avete mandato, sono venuto qui proprio per quella. Ma hai fatto il corso da Frank?”
Io: “Si.”

Cliente: “Che figo, anche io seguo il gruppo! Posso pagare con carta?”

Nemmeno più la soddisfazione di fare una trattativa come si deve.

Diego Bosi, GestMast

Mi sono accorto che non ho ancora lasciato una testimonianza completa per il corso Venditore Vincente.

Ho aspettato che passasse l’euforia per tutte le cose apprese.

Non volevo rilasciare una testimonianza dettata solo dall’entusiasmo per un corso di quattro giorni.

L’atmosfera elettrica, il clima pieno di aspettative e il confrontarsi con venditori e imprenditori cazzutissimi da tutta Italia temevo offuscasse la mia capacità di giudizio.

Per questo ho aspettato l’unica cosa che conta: i risultati.

Dato che quando ho partecipato al primo corso tempo fa avevo i piedi in 4 business diversi, il corso mi ha aiutato a fare chiarezza sulle attività da salvare e quelle da buttare nel cesso (oltre al corso mi ha aiutato molto nella scelta il libro Autostrada per la Ricchezza che Frank ha regalato ai corsisti).

Cavolo, questo non è da poco.

Quanto può valere un corso che in quattro giorni ti insegna a capire alla perfezione se la tua attività si può migliorare o se invece fai prima a startene a casa invece di sbatterci la testa 12 ore al giorno per anni e anni? Solo questo vale oro.

Detto questo, non volevo fare scelte azzardate e piantare delle attività in cui ti sei fatto il mazzo inutilmente per anni non è semplice, soprattutto a livello psicologico. Ci ho messo due mesi a convincermi. A dicembre mi concentro su un’unica attività.

1. Oggi a giugno ho solo un autoresponder e un webform cattura email sul mio inadeguato sito vetrina.

2. Le mail che invio ai clienti non sono in aziendalese ma seguono un minimo di nozioni che ho appreso studiando copy.

3. Per ora ho raccolto pochissime testimonianze.

4. Non ho ancora pronto il blog, abbozzo la trattativa VV per telefono in modo veramente primitivo.

5. La mia idea differenziante è solo abbozzata e non perfettamente definita e non è ancora comunicata a dovere.

6. Dopo aver sentito Al Ries devo ancora cambiare Brand e Visual Hammer della mia attività…

Insomma applico meno del 10% del metodo.

Ecco il risultato:

da Gennaio ho un fatturato medio mensile del 20% più alto della media dell’anno scorso.

Grazie Frank.

P.S. Le attività che ho mollato mi rendevano sommate meno della metà di quel 20% in più che faccio ora.

Queste strategie che fino ad ora sono sempre rimaste al sicuro dentro la mia cassaforte segreta, minacciano l’ortodossia della vendita e della formazione a base di persuasione ecc…

Lo fanno molto di più di quanto già non fece il primo corso Venditore Vincente nel lontano 2012, quando rivoluzionai per sempre quel settore, rendendomi il punto di riferimento assoluto per quanto riguardava la vendita nel 21esimo secolo.

L’influenza ad esempio, che puoi trovare nel lavoro seminale di Dale Carnegie “Come influenzare gli altri e farseli amici”, è importantissima per entrare in sintonia con gli altri ed essere accettati e ascoltati.

Inoltre, anche comprendere profondamente l’architettura e le tecniche di vendita è fondamentale.

Non a caso, trovi tutto questo codificato nei più piccoli dettagli nel famoso “Manuale dei Fondamenti di Venditore Vincente” (se non lo possiedi attendi un attimo, e ti spiego come fare per averlo a condizioni incredibili).

I principi della persuasione, codificati ad esempio da Cialdini nel suo libro “Le Armi della persuasione”, sono un’altra componente sicuramente da conoscere.

Perché se ben utilizzati da chi comprende davvero i meccanismi che li regolano nel mondo reale del commercio, aiutano a velocizzare le transazioni.

Infatti, sono stati personalizzati ed inseriti anch’essi da anni nel mio sistema.

Ma il Potere dell’Autorità porta le cose su un nuovo piano, completamente diverso

Esattamente come fece Henry Ford quando presentò l’automobile al resto del mondo che andava a cavallo, o Steve Jobs quando presentò il primo smartphone touchscreen senza pennino, in un mondo di brutti cellulari.

L’Autorità è influenza e persuasione sotto steroidi e una cassa di Red Bull scolata tutta di fila…

Ma anche di più.

È decisamente più profonda, e più ancorata nelle basi psicologiche più inconfessabili che le persone non riescono quasi a pronunciare né ad accettare consapevolmente.

  • Sì, l’arte di ascoltare consapevolmente è importante.
  • Sì, dare “stroke positivi” all’altra persona come insegnava Dale Carnegie è giusto e corretto. Ci mancherebbe.
  • Sì, quando si presenta una proposta, i principi di Reciprocità, Scarsità, Coerenza ecc… come catalogati da Cialdini sono sacrosanti.

Nessuno lo nega.

Ma l’Autorità è “il Potere Assoluto”, profondo, grezzo e indomabile che si trova alla base di tutte le decisioni umane.

Dai grandi palcoscenici, ai grandi successi, sino ai grandi dittatori e catastrofi dell’umanità.

L’influenza può creare simpatia e attrazione nelle altre persone e nei clienti nello specifico, se ci riferiamo al lavoro di vendita. La persuasione può velocizzare la conclusione di un affare.

L’Autorità invece genera il potere assoluto.

L’Autorità genera CONTROLLO

Il controllo tramite l’Autorità è ciò che tu desideri per te, per aumentare velocemente e a dismisura l’entità dei tuoi risultati economici.

Esattamente come Luigi Costa, titolare di un centro estetico a Poggiandro, un paesino di poco più di 5.000 abitanti, sperduto in provincia di Lecce.

Sì, esattamente la classica situazione di paesino dell’entroterra meridionale, che la maggior parte là fuori individua come “quelle situazioni senza speranza nel fare business”.

Ma ecco cosa dice Luigi:

“Qualche mese fa non avrei mai immaginato di toccare con mano tali risultati, eppure in TRE giorni di Maggio 2019 ho raggiunto l’incasso di TUTTO il MESE di Maggio 2018.”

Fare in 3 giorni l’incassato di 31 equivale a casa mia a un incremento dei risultati di oltre il 1000%.

Cosa significherebbe per la tua attività, che magari non si svolge in un posto desolato e sperduto come Poggiandro, avere un incremento negli incassi di questo tipo?

Perché la verità è che, quanti clienti in target e altospendenti ci possono mai essere in un paesino come Poggiandro?

Te lo dico io. Pochi. Molto pochi.

E allora, la tua unica possibilità è diventare così potente tramite l’autorità che la gente si sposti fino a venire da te, anche se ha alternative che possono sembrare simili o più economiche nelle proprie vicinanze.

C’è un esempio che faccio da sempre e che ormai ho smesso di fare, perchè me lo copiano così in tanti che ormai sembro io quello che cita loro.

Ma per questa volta ho deciso di fare un’eccezione e lo ripeto.

Soprattutto quando come nel caso dell’esperimento di Milgram ci dicono cose che non vorremmo fare o sentire, tendiamo ad opporre un certo grado di resistenza… ma solo finchè questo ci è possibile.

Prendi l’esempio del medico. Se senti di avere un problema, ti rivolgi al tuo medico di famiglia.

Se ciò che ti dice il medico non ti piace, lo ringrazi, prendi la sua ricetta, ma nel tragitto verso casa ci pensi un po’ su e allora decidi di non intraprendere la terapia, e invece fai un sacco di telefonate per cercarti uno specialista.

Come funziona il tuo rapporto con lo specialista?

Essenzialmente devi sudare per avere un appuntamento, devi andare il giorno che vuole lui, nella fascia oraria che vuole lui liberandoti TU da tutti i tuoi impegni per quel giorno, altrimenti se ne riparla dopo mesi.

Una volta visitato, paghi SALATO, ringrazi e zitto, e prima ancora di essere rientrato a casa ti fermi per prendere le medicine che ti ha prescritto.

Se puoi, cominci a inghiottirle mentre sali in macchina.

Perché questa differenza di reazione davanti a due medici?

Perché più una notizia è sgradevole, brutta ma “ineluttabile” come direbbe Thanos del film campione di incassi Avengers: Endgame, più ci pieghiamo alla consulenza, al volere, ai consigli, alle prescrizioni, agli ordini solo di chi percepiamo realmente come un’autorità incontestabile.

Ecco, il mondo della vendita funziona E-S-A-T-T-A-M-E-N-T-E così.

Non solo non siamo sempre a vendere “sogni”, perché ben più spesso ci tocca risolvere problemi che i clienti vorrebbero non avere e che potendo tendono comunque a rimandare di affrontare all’infinito.

Inoltre, abbiamo anche il problema di un sacco di concorrenti che dicono tutto e il contrario di tutto, e che mandano in confusione il nostro cliente, portandolo a decidere in soli 3 modi possibili. Ma ci torniamo tra un attimo.

Prima voglio mostrarti la potenza di fuoco di quello che stai leggendo, attraverso le parole di alcuni miei talentuosi studenti.

Claudia Carbonara, Cerimonia Vip

“Parla a raffica, urla e dice un sacco di parolacce. Non gli darò mai i miei soldi”

Questo è stato il mio primo pensiero, quando mi sono imbattuta in Frank sul podcast Business Caffeina.

Sono una di quelle persone che è riduttivo definire scettiche. Ho iniziato quindi ad avvicinarmi a Planet Frank con l’approccio di chi cerca la fregatura. Sì, tutto bello e interessante, ma funzionerà?

Mi vanto di riuscire a vedere il bluff delle persone, è una specie di superpotere. Sicuramente c’era qualcosa dietro questo strano personaggio e io avrei svelato il mistero.

Ho iniziato ad applicare con molta prudenza i consigli contenuti nei materiali gratuiti. Prudenza dovuta alla mia enorme diffidenza nei confronti di tutti i guru, ma anche ad una oggettiva difficoltà economica.

  • Il primo anno ho portato la mia piccola attività improduttiva in attivo.
  • Il secondo anno sono riuscita a fare in modo che il mio lavoro mi pagasse lo stipendio.
  • Il terzo anno ho deciso che, dopotutto, potevo restituire a Frank una piccola percentuale di quello che mi stava aiutando a guadagnare con i suoi consigli gratuiti: ho frequentato Venditore Vincente.
  • Quest’anno ripeterò il corso. Perché quei quattro giorni mi hanno permesso di accelerare i miei risultati in maniera esponenziale. Mi hanno dato la strategia che mi mancava per incanalare efficacemente i miei sforzi.

E anche perché lì ho scoperto il suo bluff, come mi aspettavo.

Lui sembra un rozzo e allegro ragazzone. Sboccato, caciarone e arrogante. Non lo è. O meglio, non è soltanto questo.

Ha una mente brillante, curiosa e affamata. Non si ferma mai. Non si accontenta mai. Non si arrende mai.

Ti dà sempre molto di più di quello che promette. Non ha pace finché non riesce a darti i mezzi più avanzati per raggiungere il successo. I suoi studenti, i suoi soci, i suoi collaboratori sono il suo mondo. E quel mondo lo ribalta in continuazione, per sperimentare, innovare, crackare il sistema sempre ad un livello più alto.

Tu devi fare solo UNA cosa.

No, non parlo di bonificare. Quello è facile. Se l’ho fatto io, con un business costruito con i piedi e clienti sfuggenti e non ricorrenti, puoi farlo anche tu.

No, quello che devi fare è… fare.

Ogni giorno, tutto il giorno. Testa bassa e lavorare. Bocca chiusa e applicare.

Questa è la fregatura.

Se speri di ottenere risultati per osmosi, venendo a Venditore Vincente e respirando quell’aria, non funzionerà. Se cerchi la bacchetta magica è meglio che tu lasci il posto a chi ha voglia di lavorare. Venditore Vincente non è per i pigri.

Se invece sei affamato di risultati, lavorare non ti spaventa e sei disposto a cambiare completamente il tuo modo di pensare, ci vediamo a Venditore Vincente.

Arcangelo Iannicelli, Capitalhouse Monteforte

NON è normale!

Ma secondo voi dopo aver fatto Venditore Vincente e studiato copy, invio delle salesletter al cliente… e quando lo incontro gli voglio spiegare alcune cose, come funziona, ma lui mi dice:

“Arcangelo non devi dirmi nulla dove devo firmare?”

Secondo me non è normale!

Leonardo Garzetti

Frank Merenda Per fortuna che il corso lo vendi a forfait, perchè a comprarlo pagando per ogni idea comunicata sarebbe stato senza prezzo…

 

Seguimi in un altro ragionamento per un secondo, e poi torno a svelarti questi tre modi di reazione.

Rimanendo sull’esempio del medico.

Pensa di essere uno sportivo, tipo il classico calciatore, che si ritrova ad avere la carriera limitata ed a rischio per un problema al ginocchio.

Ora, come calciatore tu potresti andare da questi professionisti:

  • medico generico;
  • ortopedico;
  • chirurgo;
  • chirurgo specializzato in operazioni al ginocchio;
  • chirurgo specializzato in operazione al ginocchio che ha operato un sacco di calciatori famosi.

Dovendo scegliere un professionista dal quale dipende davvero il futuro della tua carriera, da quale andresti?

Te lo dico io:

Chirurgo specializzato in operazione al ginocchio che ha operato un sacco di calciatori famosi.

E questo perché accade? Semplicemente perché nella scala dell’Autorità e del controllo della tua mente, anche se non lo conosci, quell’uomo si trova in cima alla catena alimentare.

È il maschio Alpha, il Numero 1, il Grande Saggio in cima alla montagna.

Ora torniamo a noi, stavamo parlando dei tre modi nei quali si ritrova a decidere una persona:

  1. bloccata dalla paura di fare qualcosa che non gli piace, non lo convince o non gli va al 100%;
  2. confusa per la moltitudine di offerte e di opinioni che riceve da gente diversa e della quale non riesce a comprendere l’Autorità.

Che sono i due punti che descrivono esattamente tutti i tuoi clienti, o per lo meno la maggior parte di quei clienti che tu, con un po’ di disprezzo ingiustificato e ingenerosamente, ogni tanto definisci:

  • curiosi;
  • perditempo;
  • “cioccapiatti”, ecc…

In realtà, i clienti “Curiosi” e “Perditempo” non esistono.

O meglio, sono una minima parte del totale, e anche trascurabile a dirla tutta.

La verità è che il mondo è pieno di gente che semplicemente è terrorizzata e bloccata nel prendere una decisione.

Ora, perché è realmente importante possedere un arsenale tecnico capace di sovrascrivere la volontà del cliente invece che rimanere un gentile “spiegatore del prodotto – risponditore di domande”, e aspettare che i clienti semplicemente decidano da loro se il prodotto o il servizio fa al caso loro?

Te lo spiego in tre semplici punti:

1. LE PERSONE SONO INCAPACI DI DECIDERE

Che tu ci creda o meno, tu e anche io siamo come tutte le persone di questo mondo fortemente incapaci di decidere, quando siamo posti davanti a scelte complesse.

Il nostro cervello è un cervello emotivo sul quale negli ultimi millenni si è innestata una patina di corteccia razionale.

Ma il motore gira sempre a “istinti primordiali”.

La verità è che, se fossimo capaci di decidere, saremmo tutti ricchi, in perfetta salute, non prenderemmo mai una fregatura, avremmo partner perfetti, amici fedeli e relazioni sociali sempre estremamente soddisfacenti.

Il problema è che il nostro cervello ci frega di continuo, e quindi siamo spesso pieni di problemi, guadagniamo molto meno di quello che vorremmo, e le nostre relazioni non sono così entusiasmanti come vorremmo.

Spesso ci rendiamo proprio da soli vittime di mogli, mariti, compagni in genere che ci devastano la vita.

Proprio perché non sappiamo scegliere.

Scegliere in realtà è una competenza. Tra l’altro – sempre che ci piaccia o meno – strettamente collegata alla logica.

Probabilmente non dovrebbe essere garantito il diritto di voto a chi all’università non ha sostenuto almeno gli esami di logica del primo anno.

Né gli dovrebbe esser permesso, per il suo bene, di sposarsi o intraprendere attività imprenditoriali.

Purtroppo – o per fortuna, dovremmo dire – il mondo non funziona così.

Il dato è che nessuno ti insegna la competenza chiamata “decidere correttamente”.

Come non la insegnano a noi, non la insegnano ai nostri clienti, che sono comuni persone esattamente come noialtri, cresciute nel medesimo ambiente.

Se sei convinto di star operando nel miglior interesse del cliente, e che ciò che vendi possa realmente migliorare la sua vita personale, lavorativa o entrambe, dovresti fare di tutto per possedere quelle tecniche che sovrascrivano la sua incapacità di decidere per il meglio, e dovresti prenderti la responsabilità di “decidere per lui” e portarlo a decidere per il meglio.

Con forza e coraggio.

Queste sono le tecniche legate all’acquisire il Potere dell’Autorità.

Ti aiuto a comprendere meglio questo passaggio attraverso il successo di un mio studente

Mario Menzio, Vinni Pizza Box

Avevo già molta ammirazione per Frank Merenda, ma adesso, dopo Venditore Vincente 2018, se possibile, ancora di più.

Quando sento qualcun altro dire “Sì, Frank è bravo, però…”, cercando di evidenziare qualche suo difetto o rivangando eventuali e fantomaci episodi negativi, mi sale la carogna, soprattutto se a dirlo sono persone che hanno già raggiunto risultati straordinari grazie a lui.

Però poi mi calmo e penso che non sia una questione di invidia, ingratitudine o non solo, ma che evidentemente hanno il limite di non essere in grado di riconoscere i “geni” quando li incontrano, perché probabilmente in precedenza non hanno mai avuto la fortuna di conoscerne uno in vita loro e non sanno distinguerli.

Io ho avuto la rara opportunità, quando ero un ragazzo, di frequentare e di lavorare per alcuni anni per un altro “genio assoluto” come Frank, per cui mi è più facile riconoscere in lui le stesse qualità.

Mi riferisco a Renzo Piano, che credo non necessiti di altre parole per descriverne la grandezza.

Così come Frank, si tratta di una “mente superiore”, che si può solo ringraziare di poter frequentare e ascoltare con la massima attenzione e interesse in ogni occasione possibile e rimanendo in religioso silenzio.

Quando queste persone parlano vorresti che non finisse mai, perché c’è sempre qualcosa da imparare.

Tanto è vero che ciò che ho appreso da Renzo Piano me lo ricordo distintamente ancora adesso, a distanza di 25 anni, e sarà lo stesso tra 100 anni per quanto ho potuto ascoltare da Frank.

L’unica differenza tra Renzo Piano e Frank Merenda è che il primo mi pagava per ascoltarlo e lavorare con lui, mentre con Frank sono io a pagare lui…

Ma va benissimo così, sono infinitamente grato di poter avere questo privilegio e, se posso permettermi di pagare e pure profumatamente, è perché ho applicato con successo i suoi insegnamenti negli ultimi 5 anni!

Come fa il Male a prevalere nella società?

Certo, non è per tutti. Certo, sono tecniche che possono essere usate anche da persone malvagie per fare del male alle persone, e vengono utilizzate in segreto più spesso di quanto credi.

Torna a pensare ai ciarlatani di cui abbiamo parlato all’inizio, non dal punto di vista morale, ma solo dal punto di vista della mera e brutale efficacia, per un attimo.

Certamente sono persone spregevoli. Certamente sono dei truffatori.
Certamente andrebbero puniti con pene severe, per impedirgli di fare del male.

Ma forse… solo forse… se queste persone, che un prodotto da vendere NON ce l’hanno, riescono a bypassare le difese dei clienti con potenti tecniche di persuasione, tanto da indurle a comprare letteralmente “Il Nulla in Scatola”, allora tu che sei una persona onesta e sinceramente appassionata del tuo lavoro, che un prodotto davvero utile ce l’ha, dovresti a tua volta possedere un arsenale di tecniche per contrastare quelle di questi ciarlatani.

Alla fine, una tecnica e una strategia sono un semplice strumento. Il risultato che ne ottieni dipende dallo scopo con cui le usi.

I ciarlatani usano queste tecniche per operare il Male.

E come fa il Male a prevalere nella società?

Basta che i buoni cadano nell’inganno del “non fare nulla”, e il male vince.

Se ti fai convincere che imporre la tua volontà sul sistema difettoso del cliente sia qualcosa di “sbagliato”, che usare il Potere dell’Autorità non faccia per te, allora ti farai convincere che devi solo spiegare gentilmente i prodotti, e il cliente deve decidere da solo.

Sennò sei “Kattivo”, “manipolatore”, “falso”, “amorale” ecc…

E appena ti fai convincere di questo, lasci che i soldi dei tuoi clienti fluiscano nelle tasche dei ciarlatani, che un prodotto non ce l’hanno, ma sono molto più bravi di te a vendere.

Se vuoi fare il venditore, devi decidere da che parte stare.

Devi fare un passo avanti, reclamare le tecniche, ma in questo caso potremmo parlare di veri e propri Superpoteri, che ti insegnerò per la prima volta al Corso Venditore Vincente 2019, e poi usarli per fare del bene.

La scelta è solo tua.

2. LE PERSONE VALUTANO MALE

Oltre al valutare male in generale, le persone valutano malissimo quando si parla di prezzo.

Certo, tutti noi siamo attenti al prezzo di ciò che acquistiamo, e di base è una cosa giusta.

Solo che la maggioranza delle persone valuta il prezzo con criteri stupidi, che portano a compiere scelte assolutamente sbagliate e dannose.

Se lasci decidere le persone da sole, la tua gentile spiegazione tecnica di ciò che vendi non saprà aiutarli a decidere per il meglio.

E nella maggioranza dei casi, le persone finiranno per acquistare una soluzione scadente, di minor qualità, meno resistente, meno affidabile, meno sicura, non certificata, non adatta alle loro reali esigenze, SOLO perché COSTA MENO.

Le persone oggi ricevono gli agenti o vanno nei negozi, si fanno fare preventivi o si fanno spiegare i prodotti, solo per andare pochi secondi dopo su internet grazie al loro telefonino, e comprare a sconto online con consegna a domicilio.

“Okay Frank, mi hai convinto! Voglio assolutamente iscrivermi a Venditore Vincente che si terrà il 28-29-30 novembre e il 1 dicembre 2019 a Barcellona! Dimmi cosa devo fare!”

Clicca sul pulsante qui sotto e verrai presto contattato da un nostro tutor, che ti illustrerà modalità di iscrizione e i costi del corso, aiutandoti nel tuo miglior interesse a scegliere il percorso più adatto a te!

frecce

Alcune volte – perdonami se sono severo – te lo meriti.

Perché il tuo business model è sbagliato: vendi a di più ciò che altrove si trova identico a meno. Qui è colpa tua.

Ma in molti casi, il cliente ha comprato a meno un prodotto solo SIMILE al tuo. Che però è meno resistente, di minor pregio, di minor qualità, con materiali scadenti, con minor garanzia ecc…

Tutto questo, porterà al cliente una serie di problemi, che vanno dal semplice “fastidio” al rischiare la vita in casi più gravi.

E anche questo –anche se non ti piace sentirlo– è colpa tua.

Perché ti sei limitato a mostrare il prodotto al cliente, a spiegarglielo con gentilezza e ti sei fermato quando davanti al suo “Ci penso!”, mentre avresti dovuto prendere la sua zucca vuota e rivoltarla come un calzino, finché ogni singolo centesimo necessario all’acquisto del tuo prodotto o servizio non fosse uscito dalle sue tasche.

E tutto questo è quanto ti insegnerò al Corso Venditore Vincente 2019, tirandolo fuori dalla mia borsa dei trucchi magici più segreti.

3. LE PERSONE TENDONO A RIMANDARE ALL’INFINITO

Sai quando viene venduto l’80% dei sistemi antifurto per abitazioni? Te lo dico subito… Viene venduto DOPO che i ladri ti hanno GIÀ rubato in casa.

Lo sapevi anche prima, sui giornali era stato dato l’allarme ormai da mesi, se non anni, che la città non è più sicura come un tempo.

Ma tu hai preferito aspettare e tenerti in tasca quei 3.000 euro.

Come risultato, hai permesso a degli sconosciuti, malintenzionati, armati e pronti a far del male alla tua famiglia, di entrare in casa tua e fare quello che volevano.

Se sei stato fortunato, sono entrati quando non c’era nessuno.

Se sei stato sfortunato, tua figlia piccola, i tuoi genitori anziani o tua moglie se la sono vista molto male e con conseguenze gravi. Se non fisiche, sicuramente psicologiche per molto molto tempo.

Questo in parte è colpa tua, perché sei una testa di cazzo incapace di decidere per il meglio anche quando si tratta della sicurezza dei tuoi cari. Ma per questo diamo la colpa alla scuola.

L’altra parte della colpa, è invece del venditore che qualche mese fa era passato a trovarti e che aveva accettato il tuo: “Guardi, facciamo le nostre considerazioni… ci pensiamo un attimino su e le facciamo sapere…”.

Ora, se tu fossi una persona onesta, dovresti maledire ogni volta che hai pensato qualcosa di male sui venditori perché sono “troppo pressanti”, “troppo aggressivi” ecc…

Oggi pagheresti oro, perché il venditore di allarmi domestici ti avesse aiutato a decidere immediatamente.

Ma ormai è troppo tardi, e ora devi passare il resto della tua vita con il senso di colpa e affrontare tutte le conseguenze del caso…

Dall’altra parte, se tu sei un venditore, forse hai capito che la capacità di decidere per il bene delle persone è qualcosa di assolutamente sopravvalutato e irreale.

Le persone sono confuse e spaventate, oggi più che mai.

Problemi come il continuo parlare di crisi, l’immigrazione fuori controllo, il pericolo di essere licenziati da un momento all’altro, l’aumento esponenziale di problemi, di crimini, delle tasse, della burocrazia, delle violenze domestiche e per le strade, rendono le persone sempre più bloccate e incapaci di decidere per il meglio.

Serve una nuova generazione di venditori molto più capace, preparata e soprattutto agguerrita di quella che l’ha preceduta.

Dal Corso Venditore Vincente 2019 usciranno gli imprenditori, i professionisti e i venditori di nuova generazione, pronti a fare del bene ai propri clienti, e nel mentre prendersi tutto quello che gli spetta e si meritano, per anni di duro lavoro svolto con dedizione, anche quando non avevano le armi giuste.

Ora, io sono qui per dare A TE queste armi.

Nel corso degli anni ho messo da parte, pazientemente accumulato e gelosamente nascosto, tutte le più potenti e devastanti tecniche di vendita che siano mai esistite.

“Okay Frank, mi hai convinto! Voglio assolutamente iscrivermi a Venditore Vincente che si terrà il 28-29-30 novembre e il 1 dicembre 2019 a Barcellona! Dimmi cosa devo fare!”

Clicca sul pulsante qui sotto e verrai presto contattato da un nostro tutor, che ti illustrerà modalità di iscrizione e i costi del corso, aiutandoti nel tuo miglior interesse a scegliere il percorso più adatto a te!

frecce

Ho studiato con i migliori, continuo a studiare con i migliori, applico di continuo tutto ciò che apprendo.

Dal vivo, nelle conversazioni personali uno a uno, quando parlo dal palco, quando scrivo un articolo, quando parlo davanti alle platee.

E ogni singola volta – non visto e sotto traccia – sperimento, affino, correggo e miglioro queste tecniche dal potere incredibile.

Sono le stesse tecniche segrete che ho insegnato in privato, lontano da occhi e orecchie indiscrete, ai miei studenti più avanzati, per chiudere contratti che sembravano impossibili.

Sono le stesse tecniche che qualcuno mi ha visto usare per vendere e incassare qualche milione di euro, dopo una presentazione lampo di cinque minuti scarsi parlando da un palco.

Sono le stesse tecniche che centinaia di persone ogni santo giorno mi chiedono di spiegare meglio, di rivelare, di condividere con loro che studenti privati non sono, e mi sono sempre rifiutato di fare perché voglio sempre dare un vantaggio competitivo enorme a chi lavora con me.

Oggi però mi sono reso conto che più passa il tempo, più il mio sacco di superpoteri si riempie.

Quindi è giunto il momento di sciogliere i cordoni, e insegnare in pubblico le tecniche più devastanti ed esplosive che so bene possano fare un’enorme differenza, nella vita delle persone che vogliono dedicarsi davvero alla vendita professionale e al fare impresa.

Se raggiungere questo livello di potere e controllo sugli altri non ti spaventa, se diventare una persona più capace, al punto di staccare la maggior parte dei tuoi conoscenti di oggi lasciandoli al palo, mentre tu cresci e guadagni cifre che pensavi impossibili, non ti terrorizza, allora continua a leggere…

Come agiscono davvero i clienti confusi e spaventati

I clienti confusi e spaventati agiscono solo in questi 3 modi:

  • Non fanno nulla, rimangono bloccati e non comprano;
  • Comprano la soluzione meno cara, spesso inadatta, difettata o non adeguata davvero a risolvere i loro problemi;
  • Comprano dal Brand più forte, dal Leader di mercato.

Ora, pare ovvio che i clienti che non fanno nulla non siano una cosa buona per i nostri incassi.

È invece molto probabile che tu stia lavorando per costruire il tuo brand, il tuo posizionamento vincente sul mercato.

E questa è un’ottima cosa, un’eccellente notizia.

La cattiva notizia, è che probabilmente possiedi una piccola impresa, una PMI, una micro impresa, o un’attività da libero professionista.

O vuoi evitare di fare sciocchezze prima di aprire la tua attività.

E secondo la Legge della pazienza di Al Ries, “Ci vuole tempo per costruire un brand”.

Mentre il tuo brand si solidifica, costruendosi mattone dopo mattone come un muro invalicabile intorno a te, hai bisogno di un esercito che controlli il tuo territorio, prima che la costruzione sia finita.

Un esercito che sia capace di combattere a spada sguainata il nemico, senza cedere un millimetro di terreno.

Certamente, hai altre armi che potresti usare.

Cioè, utilizzare le armi del copywriting che io stesso ti ho insegnato e che utilizzo da sempre nel mio marketing.

Ma devi ricordarti cosa rappresenta il copywriting, ovvero: vendita per iscritto.

Il copywriting rappresenta l’influenza e la persuasione.

L’influenza, come ti ho già detto, può creare simpatia e attrazione nelle altre persone e nei clienti.

La persuasione può velocizzare la conclusione di un affare.

L’Autorità, invece, genera il potere assoluto, perchè l’Autorità genera CONTROLLO.

Ecco, mentre passi i prossimi anni a costruire le tue competenze, c’è un unico grande potere che è la vera scorciatoia all’ottenimento dei risultati.

L’Autorità sta alla vendita come il Brand Positioning sta al marketing.

È l’origine di tutti i risultati.

E se stai pensando di fare come qualche furbone là fuori, cioè di scrivere come “sottotitolo” della tua attività:

“Lo specialista di…”

Stai pur certo che non funzionerà, perché entriamo nel campo di “troppo bello e facile per essere vero”.

Negli ultimi anni, cioè da quando ho cominciato a fare l’esempio del medico specialista, ho visto una marea di persone non capire quello che stavo dicendo, e pensare che “dichiararsi lo specialista” di qualcosa sia la scorciatoia per fare quello che dico.

Oggi è facilissimo individuare uno che mi segue, ma non capisce quello che spiego, o capisce quello che gli pare, perché non studia ma si limita a spulciare i materiali gratuiti.

Basta che leggi nel suo logo “Lo specialista di…” e saprai benissimo che sta cercando di emulare con effetti tragicomici il concetto del medico specialista.

Il punto è che per acquisire autorità, non solo non basta, ma nemmeno è consigliabile dichiararsi “Lo specialista di…”.

La mente delle persone non funziona così.

Non è che se metti il prefisso “specialista” a qualcosa che fai, la gente ti riconosce Autorità, anzi… fai drizzare le antenne del sospetto.

Nell’esempio del medico, le cose stanno in maniera diversa, perché è il TITOLO di medico che rende quel professionista un’Autorità.

Sono i suoi anni passati sui banchi, i suoi lunghi esami e il suo periodo di tirocinio e praticantato, CERTIFICATO da un’Autorità ancora più in alto riconosciuta a sua volta (l’Ordine dei Medici, lo Stato), a renderlo credibile agli occhi delle persone.

Il fatto che poi uno decida, davanti al prospettarsi di una brutta malattia, di rivolgersi a un medico specializzato nel trauma o nella malattia che pensa di avere, è una semplice “scalata” verso la vetta dell’autorità, per essere ancora più certi e sicuri.

“Okay Frank, mi hai convinto! Voglio assolutamente iscrivermi a Venditore Vincente che si terrà il 28-29-30 novembre e il 1 dicembre 2019 a Barcellona! Dimmi cosa devo fare!”

Clicca sul pulsante qui sotto e verrai presto contattato da un nostro tutor, che ti illustrerà modalità di iscrizione e i costi del corso, aiutandoti nel tuo miglior interesse a scegliere il percorso più adatto a te!

frecce

Guarda bene che le parole chiave sono: “CERTIFICATO da un’Autorità ancora più in alto riconosciuta a sua volta.

E se sei un idraulico non basta scrivere, per diventare un’Autorità, “Lo specialista della riparazione tubi”, né se sei un pasticciere: “Lo specialista delle torte alla crema”. Ecc… ecc…

Come persona, puoi ignorare quello che ti sto dicendo, e pensare che vi siano scorciatoie stupide nell’acquisire il Potere dell’Autorità.

E fare così la fine dei vari “Lo specialista di…” che trovi là fuori, dando semplicemente un calcio a un cassonetto.

Oppure, puoi essere attratto dall’ottenere DAVVERO questo Potere.

Ma la sua potenza, e la responsabilità che ne deriva, può spaventarti o farti paura, e portarti caratterialmente a cercare delle soluzioni per vendere di più che siano “più soft”, più gentili.

Quella roba all’italiana del tipo: “mangiamo poco ma mangiamo tutti senza pestarci i piedi” in pratica.

Viceversa, potresti voler studiare a fondo la meccanica di questi poteri, così come ho fatto io per lunghi anni, e volerli usare per il tuo massimo beneficio.

Per il tuo futuro, per il bene dei tuoi cari, dei tuoi collaboratori e dei tuoi clienti.

E perché no… soprattutto anche del tuo conto in banca.

Sto quindi per offrirti una scelta da fare di livello avanzato, sofisticato e probabilmente anche pericolosa, perché metterà in gioco tutto quello che sai sulla vendita, e cambierà per sempre le sorti della tua attività.

Il mio obiettivo professionale quando si parla di vendita – che poi è quello che ho ottenuto e sono in grado di ottenere a volontà da anni ormai – e che puoi ottenere anche tu (se oserai farlo) è molto semplice, e per la maggior parte delle persone là fuori anche a suo modo “spaventoso”:

“Craccare il codice mentale delle altre persone,
in modo che facciano esattamente quello che voglio.”

La mia promessa è che ti insegnerò le tecniche che io stesso uso, e ho perfezionato.

Tecniche che nel corso dei decenni hanno reso persone famose, gente dello spettacolo, presidenti di multinazionali, consulenti finanziari, politici fino alla semplice casalinga… completamente INDIFESI (senza che se ne accorgessero).

Voglio che ti sia chiara una cosa: NON sto parlando di persone che sono state influenzate, persuase o convinte.

Sto parlando del fatto che il Potere dell’Autorità ha completamente SPENTO le loro difese naturali, la loro educazione, le istruzioni della mamma di “non accettare caramelle dagli sconosciuti”, rendendoli completamente indifesi.

Esattamente come un bravo hacker bypassa i sistemi di difesa delle reti informatiche.

Queste persone avevano deciso di ascoltare, accettare il parere e obbedire, ben prima che la persuasione e le tecniche di vendita entrassero in gioco.

Ciò detto, per la maggior parte delle persone, anche il solo pensiero di rendere qualcuno completamente privo di difese è completamente inaccettabile, e percepito come eccessivamente manipolatorio.

Posto che puoi usare questo tipo di potere per il bene o per il male, e mi rendo conto di quanto potenzialmente pericoloso sia divulgare oggi queste informazioni, ti posso garantire che questo modo di agire è l’unico in grado di assicurarti risultati.

Nella battaglia tra concorrenti che si sta combattendo là fuori, e nella quale – che tu voglia o meno e che ti piaccia o meno – sei coinvolto anche tu.

Questa è la conclusione alla quale sono giunto, e sono contento di poter dire le cose come stanno.

Che noi lo vogliamo o meno, dal giorno in cui apriamo la Partita Iva siamo in guerra.

Una guerra nella quale, soprattutto se siamo convinti al 200% di poter essere utili con i nostri prodotti e servizi ai clienti, abbiamo il dovere morale di VINCERE.

Per farlo, dobbiamo appropriarci di tutte le risorse possibili e immaginabili prima che lo facciano gli altri.

“Okay Frank, mi hai convinto! Voglio assolutamente iscrivermi a Venditore Vincente che si terrà il 28-29-30 novembre e il 1 dicembre 2019 a Barcellona! Dimmi cosa devo fare!”

Clicca sul pulsante qui sotto e verrai presto contattato da un nostro tutor, che ti illustrerà modalità di iscrizione e i costi del corso, aiutandoti nel tuo miglior interesse a scegliere il percorso più adatto a te!

frecce

La mia prima promessa per te:

Ti prometto che con l’acquisizione del Potere dell’Autorità, che ti insegnerò passo passo, sarai in grado di ottenere i seguenti risultati:

  • essere ricevuto anche dai clienti più prestigiosi o importanti che in passato non ti hanno degnato nemmeno di uno sguardo, e che hai il terrore anche solo a contattare (e fare tuoi i contratti più importanti del mercato!);
  • smetterla di avere per sempre obiezioni sui prezzi di ciò che proponi, che ostacolano in maniera irreparabile la trattativa, o rendono i tuoi contratti comunque chiusi male non produttivi per il tuo conto economico;
  • riuscirai a mettere un senso di urgenza a tutti i clienti che la smetteranno di colpo di rimandare e vorranno immediatamente “dare il via ai lavori”, con tanto di caparra e acconti sostanziosi (fino al 90% in anticipo come fa Matteo Rivolta di RiFRA, in settori dove si paga tutto, se va bene, a 90 giorni);
  • riuscire a vendere una quantità maggiore di prodotti o servizi per ogni transazione, senza resistenze da parte dei clienti e senza dover “sbragare i prezzi” per farlo, erodendo i tuoi margini;
  • passare questo superpotere con facilità e velocità a tutti i collaboratori che vorrai inserire nella tua futura “rete vendita”, senza dover “rifare tutto da zero ogni volta” e soprattutto mantenendo per te il centro di controllo di quel potere… perché non si sa mai…

La mia seconda promessa per te:

  • ti insegnerò ogni singola cosa che dovrai fare prima ancora di cominciare la trattativa, e iniziare con la persuasione e l’influenza per vincere la guerra, ancora prima di essere scesi in campo;
  • ti insegnerò le domande specifiche che generano Autorità e lasciano i clienti indifesi ancora prima che inizino a rispondere, da fare durante la trattativa, che dovrai solo adattare e incollare al tuo caso specifico, e che funzionano a prescindere dal prodotto che vendi o dal fatto che tu ti stia rivolgendo ad un privato o ad un buyer aziendale;
  • ti programmerò per riuscire a chiedere i prezzi più alti sul mercato, anche rispetto a concorrenti più famosi di te, e a fare in modo che i clienti siano disposti a pagare quelle somme senza battere ciglio;
  • ti insegnerò come formulare un’offerta, una proposta, un “preventivo” (o meglio, il nostro cavallo di troia che sembra un preventivo, ma è un modo lungo di scrivere “Firmi qui e bonifichi subito, grazie”), che i clienti attenderanno impazienti, come si aspetta da bambino la mattina di Natale. Al quale vorranno subito con gioia dire “Sì, lo voglio!” non appena avranno finito di leggere.

Per come la vedo io, hai 3 strade davanti a te in questo preciso momento, tutte ugualmente percorribili, ma che conducono a posti completamente diversi.

STRADA NUMERO 1

Puoi continuare esattamente come hai fatto fino ad oggi. Puoi dire che i clienti sono cattivi, che dovrebbero sceglierti per principio perché sei bravo e vuoi il loro bene. Puoi continuare a pensare che non dovresti usare il “Potere dell’Autorità” su di loro, perché dovrebbero capire al primo sguardo che sei diverso dagli altri.

Lo sei, se stai leggendo questa pagina, sei sicuramente tra gli imprenditori che hanno deciso di fare le cose in maniera completamente diversa, ma loro non se ne accorgeranno da soli.

Come l’esperimento di cui ti ho parlato all’inizio, Milgram ha dimostrato che le persone mosse da un’autorità agiscono più facilmente, che sia nel bene o nel male. Per questo devi essere tu a conoscere questi concetti, perché non finiscano nelle mani sbagliate.

Negli anni infatti la concorrenza intorno a te, potrebbe acquisire sempre più competenze.

E tu lascerai i clienti nelle loro mani e molti, moltissimi soldi nel piatto.

STRADA NUMERO 2

Se hai già partecipato alle precedenti edizioni di Venditore Vincente o Marketing Merenda puoi continuare ad applicare ciò che hai imparato fino a oggi.

Già così sarai un passo avanti alla concorrenza… Ma quanto tempo passerà prima che loro superino te?

Non fraintendermi, investire sul marketing della tua azienda è fondamentale. Gestire ogni singola trattativa applicando quello che ho rivelato nelle scorse edizioni di Venditore Vincente, lo è altrettanto.

Ma le cose cambiano purtroppo. Ad oggi una campagna di marketing online costa il doppio, se non di più, rispetto a cinque anni fa. Anche solo rispetto all’anno scorso i costi sono decisamente aumentati e non è un trend che sembra arrestarsi.

Oggi quindi puoi guardare i tuoi concorrenti dall’alto della vetta, con nelle tue mani gli strumenti di marketing e tecniche di vendita che gli altri ignorano e che tu invece applichi giorno dopo giorno.

Ma domani? Quando anche i tuoi concorrenti sapranno fare marketing, farlo per te sarà sempre più difficile e costoso e là fuori si riempirà di venditori senza scrupoli, ti troverai di nuovo a combattere giorno dopo giorno per ogni singolo cliente?

Sinceramente non voglio che questo accada.

Per questo ho deciso di condividere con te queste strategie, taciute fino ad oggi. Per permettere a te, e a chi come te vuole fare la differenza nel tessuto imprenditoriale italiano, di avere nelle sue mani le armi più aggiornate ed efficaci in assoluto, diventare un’autorità e sfruttare questo vantaggio a suo favore.

STRADA NUMERO 3

Puoi continuare a leggere e scoprire qual è l’offerta che ho pensato per te che stai leggendo in questo momento…

E goderti i vantaggi di portare i clienti a fare ciò che tu desideri quando lo desideri.

Non parlo solo di benefici economici, ma della tranquillità di sapere che hanno in mano la soluzione migliore per loro e che non hanno comprato da qualcuno più bravo di te a vendere, ma con un prodotto meno valido, se non addirittura pericoloso.

Adesso ti starai chiedendo quale sia la mia offerta per te.

Se sei arrivato a leggere fino a qui, sarai impaziente di conoscere la strepitosa offerta alla quale ho pensato per farti partecipare al prossimo Venditore Vincente…

Ma prima di dirti “quanto costa”, voglio parlarti dei regali che ho in serbo per te.

Devi sapere che dopo tutti questi anni ho imparato a capire quali sono esattamente gli strumenti che fanno in modo che un imprenditore tragga il massimo vantaggio dai miei insegnamenti. Fino a questo momento però ho fornito in prima persona solo una parte di questi strumenti.

Stavolta invece, con una struttura più organizzata e sempre più in espansione, ho deciso di fare un salto in avanti.

COME?
Lascia che ti riveli i regali che ho in serbo per te…

REGALO #1:

Video pre-corso e manuale dei fondamenti per arrivare preparato a Venditore Vincente, con tutte le nozioni di base che ti sono necessarie per iniziare il tuo percorso.

I video saranno caricati direttamente nella tua area riservata e avrai il tempo di studiarli e ristudiarli prima di Novembre.

Il manuale invece potrai ritirarlo il primo giorno di corso. Si tratta in pratica della Bibbia della vendita.

Ma se non credi a me… ecco cosa pensa chi ha ricevuto e studiato il manuale dei fondamenti:

Gabriele Piroddi

Comunque è sabato sera, sono le 20:00 ed io da sta mattina senza mai fermarmi (quasi dimenticandomi di mangiare) ho appena finito di scrivere una sales che credo scrosterà i muri delle miniere di diamanti di tutta l’Africa!!!

Questo manuale è una cosa allucinante!!! Se non lo avete prostituitevi ed avevatelo!!! Ovviamente no copia/incolla… capisci ed applica!!!

È sabato sera lo so… #PerdonameFrankPorMiVidaLoca

Sandro Roberto

Comunque volevo solo dire due parole:

Sto applicando il 3% del librone dei fondamentali di VV e indovinate un po’? 6 consulenze in una settimana, 6 pacchetti chiusi! Record questo mese: 17k e ancora dicembre non è finito! Per un Personal Trainer non è mica male eh?

E ancora non sto lavorando sui referral… andiamo bene!

Questo corso è stato venduto a 4.187 euro. Nel senso che delle persone hanno pagato questa cifra per partecipare. E tu puoi averlo GRATIS.

Valore Reale: 4.187 euro

REGALO #2:

Trascrizioni integrali del corso. In pratica potrai rivivere l’esperienza del corso ogni volta che vorrai, sfogliare il manuale e riprendere quel concetto, quell’informazione importante della quale hai bisogno e ristudiarla all’infinito per assimilarla bene.

Questo manuale ha letteralmente il valore dell’intero corso.
Quindi il suo prezzo di listino è di 3.187 euro.

Valore Reale: 3.187 euro

REGALO #3:
2 videocorsi a tua scelta

Sono molte le cose di cui potresti aver bisogno per ottenere il meglio dai miei insegnamenti.

Forse devi migliorare il copy?

O l’utilizzo del canale video?

O ancora la strategia di direct marketing?

Questi argomenti verranno certamente affrontati durante il corso, ma abbiamo un arsenale di videocorsi di approfondimento su ogni tematica correlata al business di cui potresti aver bisogno.

Devi sapere che stavolta ho deciso di regalarti ben due videocorsi a tua scelta, tra quelli del nostro arsenale per un valore di 2.974 euro.

Ma per te saranno completamente GRATIS se deciderai di iscriverti al prossimo Venditore Vincente.

Valore Reale: 2.974 euro

REGALO #4:

Il tutor personale. Avrai sempre a disposizione un tutor personale che ti seguirà sia durante le giornate di corso che durante l’anno. A cosa serve un tutor?

Il tutor è qualcuno che ti aiuta a sciogliere i dubbi, qualcuno che risponde alle tue domande e che ti aiuta nel tuo percorso di studi.

Noi imprenditori siamo spesso soli contro il mondo. E soprattutto chi applica Metodo Merenda spesso tornato a casa è completamente solo, a volte anche preso in giro per le idee che cerca di portare in azienda.

In una situazione del genere è difficile mantenere quel mood positivo che abbiamo, perché veniamo risucchiati nella realtà delle mille cose da fare.

Ecco perché ho deciso di metterti a disposizione un tutor personale che possa aiutarti, anche solo con un messaggio, a rimanere in uno stato mentale positivo per il tuo percorso.

Non so quanto possa essere prezzata una cosa del genere.
Neanche mi sento di scriverlo.

Ma tu l’avrai. Gratis.

 

Quanto dovresti pagare DAVVERO Venditore Vincente?

Se sommiamo solo il valore di tutti i regali, calcolatrice alla mano, arriviamo a 10.348 euro.

SOLO con i bonus.

In più c’è il valore del corso. E il valore delle persone che incontrerai e che diventeranno magari tuoi soci, o collaboratori, o partner in affari.

C’è il valore del mio staff, pronto a darti una mano in qualunque momento con consigli tecnici e strategici.

Diciamo che se fossi giusto, dovrei farti pagare il prossimo Venditore Vincente oltre 14.000 euro

Ma tu non dovrai darmi tutti questi soldi.

Per te ho pensato a un’offerta davvero pazzesca.

“Okay Frank, mi hai convinto! Voglio assolutamente iscrivermi a Venditore Vincente che si terrà il 28-29-30 novembre e il 1 dicembre 2019 a Barcellona! Dimmi cosa devo fare!”

Clicca sul pulsante qui sotto e verrai presto contattato da un nostro tutor, che ti illustrerà modalità di iscrizione e i costi del corso, aiutandoti nel tuo miglior interesse a scegliere il percorso più adatto a te!

frecce

Sarà una strepitosa edizione del corso Venditore Vincente con regali riservati che da soli valgono una fortuna.

Ci sono momenti per un imprenditore in cui è necessario riflettere.

E momenti in cui è necessario agire.

Oggi siamo nel secondo caso.

Zero Truffe

Dopo numerosi test effettuati, il Salvagente ha deciso di conferire la certificazione “ZeroTruffe” all’azienda Metodo Merenda.

Diventare un’azienda ZeroTruffe significa superare molti test che il nostro team di esperti effettua su vari fronti.

In particolare, Metodo Merenda si è dimostrata all’altezza di tale certificazione per:

  • qualità delle informazioni divulgate e funzionamento del Metodo;
  • veridicità delle centinaia di testimonianze;
  • eccellente servizio di assistenza al cliente.

Non erano prove facili ma con minuziosa attenzione, il nostro team ha valutato l’azienda idonea alla certificazione.

Per maggiori informazioni sul bollino “ZeroTruffe” ottenuto da Metodo Merenda, clicca qui zerotruffe.it/c0009

EditorialeNovanta Srl, con sede legale a Roma, CAP 00185, via Ludovico di Savoia, N.2b, Partita IVA 12865661008, editrice della rivista “Il Salvagente” diretta da Riccardo Quintili

Ma voglio darti ancora un aiuto per compiere questa scelta nella maniera più sicura possibile per te.Mi assumerò tutto il rischio.

Sono così sicuro di quello che ti insegnerò durante il corso, che ho deciso di offrirti la mia speciale:

“GARANZIA 100% ESTERREFATTO O RIMBORSATO”

 

Cosa significa?

Che vieni al corso, ti fai due giorni pieni, e se il corso non ti ha completamente e pienamente stupito e soddisfatto… vai dal tuo tutor e chiedi il rimborso.

Non voglio neanche conoscere le motivazioni.

Inserisci i TUOI dati qui sotto e verrai contattato da un nostro tutor, che ti illustrerà modalità di iscrizione e i costi del corso, aiutandoti nel tuo miglior interesse a scegliere il percorso più adatto a te!
  • * Campi Obbligatori

Rock ‘n’ Roll!!

Frank