Frullato esplosivo di tecniche di vendita.

Nell’articolo precedente, ho introdotto il concetto di appropriarsi di metodiche di vendita da un settore diverso dal proprio per applicarle al proprio caso specifico.

Siccome una delle cose che preferisco insegnare è la relazione col cliente, ho tenuto negli anni molti corsi e seminari a negozianti, fornitori di servizi e rivenditori B2C. Durante una recente giornata con un gruppo di negozianti operanti nel settore della gioielleria, abbiamo lavorato su tre accorgimenti in grado di creare un maggiore senso di relazione col cliente ed aumentare di conseguenza le vendite in maniera non-convenzionale. Vediamole insieme:

Primo: Come sarebbe se in un angolo del tuo negozio, ci fosse una mensola od uno scaffale pieno dei migliori libri nel campo delle relazioni sentimentali, della seduzione e della comunicazione interpersonale? In questo modo, mentre una serie di stupidi fidanzati e mariti comprano gioielli per farsi perdonare dell’ennesimo anniversario dimenticato -di nuovo!- possono imparare qualche utile strategia su come comunicare meglio con la propria partner ed evitare di finire a dormire nella cuccia del cane. Dopo un acquisto, si può anche regalare il testo più adatto al cliente (basta fare qualche semplice domanda con un po’ di tatto, non ci vuole un genio) che lo apprezzerà molto e lo porterà a tenervi come “top of mind-in cima alla lista” nella categoria “negozi di gioielli”.

banner

PS: se siete proprietari di una libreria ed avete il problema della concorrenza dei grandi store o dei negozi on-line, cominciate ad usare questa idea per proporre convenzioni ai gioiellieri, ed a tutti i tipi di negozianti che possono trarre giovamento da una categoria delle vostre pubblicazioni. Darete un servizio straordinario ai negozianti della vostra città, aumenterete i fatturati e non verrete sbattuti fuori dal mercato in costante evoluzione. Pensateci…vendere testi in convenzione ai negozianti che li offrono come bonus per l’acquisto e non solo ai clienti finali. Una filiera di business nuova ed inesplorata e che non teme crisi perché non è legata alla volontà diretta di acquisto delle persone. Poi abbiate la gentilezza di mandarmi almeno una lettera di ringraziamento.

Secondo: Come sarebbe se una volta a settimana, invitaste presso di voi un consulente di immagine? Potrebbe dare consigli gratuiti sul guardaroba, accessori e moderne tendenze della moda alle persone in modo che possano presentarsi in maniera migliore per ogni occasione. Il consulente ha la possibilità di crearsi dei contatti commerciali (visto che è un’attività ambita ma poco diffusa proprio per l’incapacità di queste figure di procurarsi clienti, potreste proprio aiutare un impiegato frustrato a cambiare vita con la sua passione per la moda, cominciando part-time e nel week end), il cliente di ricevere gratuitamente consigli preziosi per evitare gaffes sull’abbigliamento e voi incrementate immagine e fatturati del vostro punto vendita.

Terzo: Come sarebbe, ad esempio l’ultimo Sabato del mese, invitare presso di voi un bravo consulente di coppia che fornisca suggerimenti alle nuove coppiette? Potrebbe fornire consigli, esercizi ed idee per aiutare le persone a far funzionare almeno il loro quarto matrimonio. Come prima, avreste la possibilità di offrire qualcosa di straordinario, portare persone nel vostro negozio per un eventuale upsell ed il consulente avrebbe la possibilità di promuoversi in una maniera che non aveva mai considerato.

Alla fine dei conti, queste idee funzionano alla grande non solo perché vengono dalla pratica (pensate che io le ho apprese non da un gioielliere, ma da una agenzia immobiliare statunitense, convinta che migliorare la vita di coppia delle persone, conduca ad un maggior numero di acquisti immobiliari e con maggiore velocità e decisione) ma anche perché sono rare. Una cosa rara diventa una cosa che colpisce e lascia il segno. Una cosa che lascia il segno porta i clienti a tornare. Clienti che tornano aumentano il fatturato della vostra azienda.

Sempre a vostra disposizione per aiutarvi a far esplodere i vostri fatturati. Unica controindicazione:non sono adatto alle feste per bambini perché dico le parolacce.

Rock ‘n roll!

banner

Scrivi qui i tuoi commenti

2 comment

  1. Filippo